William Shakespeare


 

 

immagine presa dal web
immagine presa dal web

 

 

SONETTO CXXIII

 

Nel tempo, tu non ti vanterai che io muti!
Le tue piramidi costruite con rinnovata potenza
non sono per me nulla di nuovo, nulla di strano:
soltanto rivestimenti di uno spettacolo già visto
I nostri giorni sono brevi, e perciò guardiamo

stupiti quello che ci propini di già vecchio,
e lo crediamo nato per il nostro desiderio
invece di pensare d’averlo già udito raccontare.
I tuoi registri e te insieme io sfido,
non meravigliandomi del presente né del passato
perché i tuoi annali e ciò che vediamo mentono,
fatti più grandi o più piccoli
della tua continua fretta.
Di questo faccio voto, e questo sarà sempre:
io resterò costante, malgrado te e la tua falce.

 

William Shakespeare

Annunci

..dimmi ciò che pensi.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...