Miguel de Unamuno


 

 

Kandisky

(kandisky)

 

 

CON RICORDI DI SPERANZE

 

Con ricordi di speranze
e speranze di ricordi
pian piano uccidiamo la vita
e diamo vita all’eterna
distrazione di scordarci
del pensiero di morire.
Fu già altre volte il futuro,
sarà il passato di nuovo.
domani e ieri mischiati
nell’oggi restano morti.
Mi sono svegliato sognando,
sognai di essere sveglio,
sognai che il sogno era vita,
sognai che la vita è sogno.
Sentii che stavo pensando,
pensai di sentire, e dopo
in cenere vidi ridursi
i miei pensieri di fuoco.
Se c’è chi non sente brace
di sotto a questi concetti,
e che non ha mai pensato
col suo stesso sentimento,
e che non ha mai sentito
dentro se stesso il pensiero.
L’amore dà fiori all’uomo
ma gli dà anche diamanti
solidi, nudi e taglienti.
Non solo il vapore scalda,
non è freddo ciò che è secco;
la carne spesso si fredda,
ma suole bruciare le ossa.

 

 Miguel de Unamuno

Annunci

..dimmi ciò che pensi.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...