Adam Zagajevski


 

 

dali2

 

 
Addio versi ormai non posso più
tornare a voi
la mia penna ha un pennino troppo duro
sempre desiderai scrivere della tristezza
e invece scrissi sempre con odio
non vidi né la verde erba
né il ragazzino dritto sul ponte
lontano erano i giardini il fiume nascosto
dietro la collina la mia penna fremeva
e i versi gridavano correndo a rotta di collo
ma adesso addio miei stupendi anni
la strada che ho imboccato è complessa
e sinuosa, solo desiderai dire la verità
gli uni sostennero che è un atto di coraggio
gli altri che non basta mi convinsi
che è pericoloso adesso ascolto
il respiro in sonno di mia figlia
ultimo mio verso libero

Adam Zagajevski

 

Annunci

..dimmi ciò che pensi.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...