Anna Achmatova


 

 

 

 

 

porta aperta

 

In una notte bianca

 

 

Ah, non avevo chiuso la porta,
le candele non avevo acceso,
non sai come, stanca,
non mi risolvevo a coricarmi.

Guardare come si spengono le macchie
di abeti nel buio del crepuscolo,
inebriandomi al suono d’una voce
che somiglia alla tua.

E sapere che tutto è perduto,
che la vita è un maledetto inferno!
Oh, io ero sicura
che saresti tornato.

 

 

Anna Achmatova

 

 

Annunci

3 pensieri su “Anna Achmatova

  1. Ciao Carlo,
    la Achmatova è una poetessa che amo, anzi un poeta, come amava definirsi che amo, ed è stata la punta di quel movimento russo chiamato acmeismo.
    Esso si distingueva dal simbolismo poetico in quanto rappresentava un nuovo stile, fondato sulla chiarezza rappresentativa e sulla concretezza dei contenuti.

    Ti seguo sempre con molta attenzione.

    Ciao caro. 🙂

    Mi piace

  2. Non la conosco, grazie per le informazioni. Anch’io ti seguo con attenzione, sopratutto le tue riflessioni che sono sempre molto interessanti.
    Ciao

    Mi piace

..dimmi ciò che pensi.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...