Lou Marinoff


 

 

shaolin

 

 
FORZA FISICA, MORALE, VITALE

 

 

“Quando, nella vita quotidiana, parliamo di forza, in genere ci riferiamo a
quella fisica, specie in contesti politici o sociologici. Le forze armate di una nazione, si occupano dell’autodifesa, le forze di polizia delle leggi. Tutti questi tipi di forza si fondano su una componente di coercizione fisica.
Gli invasori si devono respingere, i criminali si devono arrestare. L’uso di queste forze può essere giustificato, ma si tratta comunque di forze chimiche o meccaniche (le manette, per dire, sono meccaniche, la polvere da sparo è chimica). Ecco perché Confucio, che cercava di convincere i signori della guerra con la forza morale anziché con la coercizione fisica, si trovò in difficoltà. Sfortunatamente, mentre tutti capiamo cosa significhi  *coercizione fisica*, pochi, soprattutto tra i signori della guerra, comprendono cosa significhi *forza morale*, e meno che mai come generarla.

.
Questa sezione si concentra sulla forza vitale, non su quella morale, Lasciami, però, dire qualcosa sul suo significato: sai cos’è una bussola morale? E’ la *cosa* metaforica nel cuore (o nel Super-Io se sei Freudiano)
che punta sempre verso ciò che è giusto, e dal lato opposto, a ciò che è sbagliato. E cos’è che fa puntare verso nord l’ago della bussola? La forza di Coulomb. E cosa fa puntare la bussola morale verso ciò che è giusto?
La forza morale.
Non molto tempo fa, tra il XIX e il XX secolo, esisteva una corrente della filosofia occidentale che si chiamava Vitalismo. Il premio Nobel Henry Bergson fu uno dei suoi massimi esponenti, I vitalisti credevano che la vita fosse una forza che anima la materia. I nostri corpi, in fin dei conti, sono costituiti per il 75% di acqua e per il resto da altre sostanze organiche. Questo, però, non descrive un essere umano né aggiunge valore all’esistenza. Deve esserci qualcos’altro che fa la differenza tra la materia morta e gli esseri viventi, e dà origine alla coscienza. La morte non è altro che la forza vitale che lascia il corpo e fa ritorno al serbatoio cosmico.
Ora che la scienza occidentale è diventata così materialistica, il Vitalismo non è più di moda. E allora? Potrebbe aver ragione. Di certo è in armoniacon il Tao.

.
[…]
Ogni stile di arte marziale è radicato nel Tao e comincia dal respiro e dalla postura. Gli allievi apprendono l’uso corretto della forza, e di molte forze, in modo graduale, cominciando da mani e piedi nudi per passare alle armi che sono estensioni di mani e piedi. Se apprendono da un saggio, assorbono anche lo spirito e l’etichetta.
Il vero praticante di arti marziali è un cavaliere coraggioso, serve con onore e umiltà la causa della giustizia e cerca di prevenire il male anziché infliggerlo. Queste arti mirano in prima istanza allo sviluppo spirituale, proprio come lo yoga indiano. Ogni praticante imparerà a regolare il respiro, a controllare il corpo, a concentrare la mente, a venerare il proprio insegnante, a onorare la tradizione, ad agire con giustizia, a essere un esempio.

.

I leggendari buddisti shaolin della Cina, che vivevano nei monasteri e praticavano il Kung Fu shaolin, sono l’esempio del felice matrimonio tra filosofia Taoista e Buddista. e perseguivano il fine primario delle arti marziali, lo sviluppo spirituale. L’aspetto dell’autodifesa, così diffusamente celebrato nei film, in TV e nella cultura popolare, è secondario.
Se i bambini occidentali praticassero con regolarità le arti marziali sotto la guida di maestri esperti. guarirebbero da due gravi epidemie sociali: il bullismo e il disturbo da deficit di attenzione e iperattività (ADHD).
Poiché tutti sono codardi, chiunque contrasti i bulli con coraggio è in grado di fermarli. I bambini che imparano l’autodifesa sviluppano la fiducia necessaria per proteggersi da soli, e questo pone fine al bullismo ben più rapidamente delle sedute dallo psicologo.

.

L’ADHD è un epidemia debilitante causata da un overdose di videogiochi,
web e social network, e dall’abbandono di attività come leggere, scrivere,ragionare e apprendere una disciplina. Come lo yoga indiano, le arti marziali accrescono la concentrazione e migliorano l’autocontrollo, proprio quello che manca ai bambini affetti da ADHD. Le arti marziali, unite a una ridorna educativa, curerebbero l’ADHD una volta per sempre. Il Ritalin non cura proprio niente. La medicalizzazione di massa dei nostri figli testimonia solo la malattia della nostra cultura.
Quanto più prenderai a cuore le lezioni di Lao Tzu e imparerai a mobilitare le forze vitali e morali, tanto più diventerai felice e sano.”

 

 

da: Prendila con filosofia – Lou Marinoff

 

Annunci

10 pensieri su “Lou Marinoff

  1. Detta in tutta sincerità, sono sempre stato negato per le arti marziali… Però mi hanno sempre affascinato per quanto riguarda l’estetica del movimento fisico…
    Un carissimo saluto e grazie infinite per la condivisione………

    Liked by 1 persona

    1. Coloro ha fatto arti marziali di qualunque genere esse siamo, non possono non conoscere ed aver studiato il maestro per eccellenza della arti marziali, Morihei Ueshiba. Un uomo che ha dedicato la sua vita allo studio della filosofia orientale e di molte delle maggiori arti marziali conosciute come,
      Budo, Jūjutsu, Bukijutsu, Aikidō, anche io che ho frequentato per lunghi anni il Muay-thai, facendo anche combattimenti, mi avvicinai al pensiero di Ueshiba.
      Vi lascio un suo pensiero a testimonianza del suo equilibrio mentale e fisico.

      “Ogni giorno della vita umana contiene felicità e rabbia, dolore e piacere, oscurità e luce, crescita e decadimento. Ogni momento è delineato dal grande disegno della natura, non cercate di rifiutare o contrastare l’ordine cosmico delle cose”.
      Morihei Ueshiba

      Grazie per i graditi commenti che lasci, buon sabato sera carissimo……

      Liked by 2 people

    1. Ciao Pietro, sono arrivato a conoscere la filosofia di Ueshiba tramite il mio vecchio maestro di Muay thai, disciplina che ho praticato per tanti anni insieme al Jujutsu anche a livello agonistico, tu sai che le arti marziali sono sempre collegate alle diverse filosofie orientali ed è per questo motivo che conosco il pensiero del grande maestro Ueshiba.

      Buon sabato sera, ciao Pietro 🙂

      Liked by 1 persona

..dimmi ciò che pensi.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...