P.F.M. Premiata Forneria Marconi


poesia in musica

 

Nota per i più giovani!!
brano scritto da Franco Mussida su testo di Mogol e Mauro Pagani. Inoltre, per la prima volta in Italia, in questo brano viene utilizzato il “moog”, sistema di sintetizzatori a tastiera.

 

 

 

 

 

Impressioni di Settembre

Quante gocce di rugiada intorno a me,
cerco il sole ma non c’è…
Dorme ancora la campagna, forse no,
è sveglia, mi guarda, non so.
Già l’odore della terra odor di grano,
sale adagio verso me.
e la vita nel mio petto batte piano,
respira la nebbia, penso a te.

.
Quanto verde tutto intorno a ancor piú in là,
sembra quasi un mera l’erba,
e leggero il mio pensiero vola e va
ho quasi paura che si perda…
Un cavallo tende il collo verso il prato
resta fermo come me:
faccio un passo, lui mi vede, è già
fuggito
Respiro la nebbia, penso a te.

.
No, cosa sono adesso non lo so
sono come, un uomo in cerca di se stesso
no, cosa sono adesso non lo so
sono solo, solo il suono del mio passo…
Ma intanto il sole tra la nebbia filtra già:
il giorno come sempre sarà.

.
Aria tersa d’un settembre che pare senza fine
aria già fredda
acqua già fredda…
intorno irripetibili colori e silenzi
e foglie cadute e cadute
e nubi bige a rimpiattino
e il mio rabbrividire…
la giacca stretta al petto…
un sapore di uva…
e dita attaccatticca…
e il giorno
come vai bello
come sempre possente:
Come sempre….
 
P.F.M

Annunci

23 pensieri su “P.F.M. Premiata Forneria Marconi

  1. Eh no! Tu non puoi trascinarmi così, all’improvviso, tanto indietro nel tempo fino a quegli anni favolosi. Non so quante volte l’ascoltammo e quante volte ripetemmo: “dai dai, rimetti l’assolo di moog”!
    Grazie Nico. Grazie infinite. Ciao, Piero

    Liked by 2 people

    1. Ma Piero!!
      Sai che ci avrei scommesso qualsiasi cosa sul fatto che tu ti emozionassi nell’ascolto?…..ma quanta fortuna abbiamo avuto nel vivere quell’epoca?…ti ricordi i concerti dal vivo dove Franz si scatenava e Franco esaltava la folla? ….mi corrono brividi di gioia nel ricordare….
      Un abbraccio… ciao carissimo1

      Liked by 2 people

      1. Hai vinto la scommessa!
        Di quella fortuna parlo sempre ai miei figli che grazie a me hanno il rock degli anni ’70 nel sangue ma – ovviamente – non comprendono né provano le nostre stesse emozioni!
        Erano tempi magnifici, caro Nico. Magnifici… PFM, BMS, Le Orme, il “progressive” inglese… che tempi!
        Grazie infinite… Un abbraccio. Piero

        Liked by 2 people

          1. Ecco, hai pronunciato parole magiche: INTELLETTUALE, MUSICALE, CULTURALE, RELAZIONALE…
            Eppure tempo fa ho ricevuto dei commenti di “protesta” da parte di chi sosteneva che oggi non è giusto parlare di decadenza. “Non ci facciamo una bella pubblicità!”, m’apostrofava il blogger… evidentemente seguace di matteuccio e di tutti i predecessori che hanno distrutto – con cognizione di causa – la cultura.
            Il popolo bue. Questo vogliono.
            Ciao, Nico.

            Liked by 1 persona

    1. Ma è bellissimo ricordare, vero Maringela?
      Bei tempi, passati tra un libro ed un concerto dei…Jethro Tull, Genesis o anche del Banco….e mi fermo qui…
      Un abbraccio….
      Serena Notte!

      Mi piace

  2. Nella Bibbia si parla di gente vissuta 150 anni. Non perché vivesse 150 anni ma perché il tempo era misurato diversamente. Se gli anni durassero 18 o 24 mesi e non 12? Se il minuto non fosse di sessanta secondi? E l’ora non di sessanta minuti? Perché allontanandomi sempre di più dalla superficie terrestre, il tempo “passa” più lentamente?
    Quando l’uomo modificherà determinate e arbitrarie convenzioni, imparando a “misurare” la dimensione spazio-tempo nella maniera corretta, cambieranno molte cose. La prima è che scompariranno i concetti di giovane e di vecchio. La vita sarà probabilmente misurata in fasi biologiche e non più cronologiche.
    Tutta questa storia per dirvi non siamo vecchi! Viviamo una dimensione, ci aspetta un’altra e poi chissà quante altre ancora.
    Ciao a tutti e scusa Nico per la digressione… Piero

    Liked by 2 people

  3. Questo è un colpo infingardo, mio carissimo Nico: tirare in ballo la Pfm è come aprire la finestra e fare entrare freschi profumi di un settembre che mai potrà passare, poichè appartiene al mondo ed al trascorrere di un tempo mai docile…
    Grazie infinite per la riproposizione ed un abbraccio…

    Liked by 1 persona

    1. Eppure sono passati più di quarant’anni da quando nel lontano 71, usci questo brano, una bellissima poesia accompagnata da una musica meravigliosa.
      Le cose belle rimangono belle nel tempo, per sempre…..
      Felice ti sia piaciuta cosi tanto 🙂
      Un abbraccio, carissima Giuliana…

      Liked by 1 persona

..dimmi ciò che pensi.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...