Riflessioni Personali…la teoria morale della violenza!


 

 

 

sorel

 

 

 
Riflessioni sulla teoria morale della violenza…

 
Mi è capitato ultimamente, non a caso, un libro che avevo letto qualche anno fa, di un teorico politico francese dei primi novecento, Georges Sorel.
Vi anticipo che questo autore veniva influenzato dai vari filosofi dell’epoca, tra questi posso citare Marx, James, Proudhon, Bergson.
Sorel, quindi  pur rimanendo critico verso i tentativi di organizzazione partitica della classe operaia e il relativo appiattimento espresso dalle rivendicazioni e dalle pratiche del Socialismo riformista, individua nell’auto organizzazione del proletariato, l’elemento veramente rivoluzionario della lotta di classe, in cui la violenza proletaria, molto simile allo slancio vitale Bergsoniano, è la sorgente rivoluzionaria da cui scaturiscono nuovi valori etico-sociali.

Sorel delinea una teoria del valore morale della violenza, partendo da una distinzione concettuale, Forza e Violenza, la Forza ha il compito di imporre o difendere un determinato ordine sociale, la Violenza invece, di distruggere questo ordine sociale per instaurare una società di uomini liberi.
Quindi il carattere morale della violenza che possiamo chiamare rigeneratrice, si manifesta pienamente nello sciopero generale, che, state bene attenti, non è uno strumento di rivendicazione, ma assume l’importanza di mito sociale che spinge all’azione ed esperimento continuo di ribaltamento definitivo dei rapporti di classe.

Dunque, la violenza se agita in riferimento a determinate premesse di uguaglianza sociale, può essere impugnata per il raggiungimento del fine ultimo, la libertà individuale.

 

 

Nico (max weber)

Annunci

6 pensieri su “Riflessioni Personali…la teoria morale della violenza!

  1. nutro delle perplessità su quelli che chiamiamo ancora in questi giorni “scioperi generali”, nutro dubbi sul “mito sociale”: possiamo ancora parlarne in Italia? Per quali strade la libertà individuale può ritrovare lo slancio vitale? In quale misura siamo consci dell’innesco di certi processi d’autodistruzione dell’umano (e non solo) che, a ben guardare, dovrebbero minare alle fondamenta l’illusione (a mio avviso) da parte di alcuni individui di essere ‘forti’, ‘sani’, insomma…
    Ovviamente dove dico “libertà individuale” dico sempre “quella libertà la cui misura è nella responsabilità che ho rispetto alla libertà altrui”…
    non so…
    domande di passaggio
    saluti

    Liked by 1 persona

..dimmi ciò che pensi.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...