Fortuna Della Porta


 

 

bocca rossa

 

 

 

 

Certe bocche parlano del fuoco.
Senza incespicare, a piedi nudi,
attraversano le foreste pluviali
le proprie lacrime amare
gli amori non ricambiati
sfigurate dalle cicatrici
di recenti e antichi tradimenti.
Hanno tagli ovunque,
pianto trattenuto
ma conservano nella parola
i cirri delle fiamme.
Gli occhi poi hanno conosciuto
usignoli e cacciatori, vita e morte,
e spargono lampi.

Certe bocche parlano nel fuoco.
Nude e generose si ergono
a dipanare la voluttà e il tormento.
Bisogna aver vissuto e dato.
In una ruga sulla fronte riflettono
le cuspidi che cambiano in rosso
il colore fosco del sangue.
Si fanno streghe
fiutano nel vento la premonizione
bevono i filtri della notte
offrono la gola al boia degli astri
quando la sciabola della luna
di notte declina intorno al presagio.
Piccole come un respiro
o immense da contenere
le febbri che consumano.

Certe bocche parlano col fuoco.
Hanno nella parola braci
nella penna lume di torcia
nel cuore
il giuramento indissolubile
all’incendio dell’arte
asservito all’umiltà.
A tale fuoco si struggono i poeti.

 

 

Fortuna Della Porta

Annunci

5 pensieri su “Fortuna Della Porta

..dimmi ciò che pensi.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...