Attila Jozsef


 

 

 

 

Quando il mio amore

.

Quando il mio amore traversò la strada
coi passerotti anche i colombi scesero.
Quando con grazia salì il marciapiede
la penombra esaltò le sue caviglie.
Quando fece una mossa con la spalla
con lo sguardo un bambino la seguì.
Camminando volava e dava gioia
alla gente che stava a guardarla,
e mentre si accendevano i lampioni
tutti le sorridevano ammirandola.
Nessuno era invidioso che lei fosse
la radice e la pianta del mio cuore.
Ma io come soffrivo che rubassero
la donna che stringevo fra le braccia!
Ma con il loro atteggiarsi da galli
gli uomini accesero nel mio profondo
l’orgoglioso pensiero che era mia.
E camminava in bellezza e allegria
e un fresco venticello si piegava
su di lei, l’amata mia.

.

.
Attila Jozsef

Annunci

3 pensieri su “Attila Jozsef

  1. Grande Attila Jozsef dalla vita tormentata!
    “Ma con il loro atteggiarsi da galli
    gli uomini accesero nel mio profondo
    l’orgoglioso pensiero che era mia.”
    Un sentire così umano.
    Grazie, Nico.
    Ti sorrido
    gb

    Mi piace

  2. Lascio qui questa altra sua poesia

    METTI LA MANO
    Metti la mano
    sulla mia fronte
    come se la tua mano
    fosse la mia mano.
    Sorvegliami, come se
    mi si volesse uccidere
    come se la mia vita
    fosse la tua vita.
    Amami, come se
    tu lo volessi
    come se il mio cuore
    fosse il tuo cuore.

    Quanto bisogno d’amore era in lui!
    gb

    Mi piace

..dimmi ciò che pensi.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...