Fedor Tjutcev


 

tenerezza1

 

 

 

 

Con quale tenerezza

 
Con quale tenerezza, e innamorata inquietudine
Il tuo sguardo, ardente, si è estenuato in lui!
Tu sei muta, inerte…muta, come bruciata
Dal fuoco di un lampo celeste!
D’ un tratto per l’ eccesso dei sensi e la pienezza del cuore,
Tutta tremante, tutta in lacrime, ti eri prostrata…
Ma presto un dolce sonno, infantile, spensierato,
Scese sulla seta delle tue ciglia.
E tu chinasti la testa tra le sue mani,
E più tenero di una madre egli ti accarezzava…
Un gemito si spense tra le labbra, l’ansito si placò,
E placido e dolce era il tuo sonno.
Ma ora…oh, se tu avessi allora sognato
Ciò che ci serbava il futuro…
Come ferita, ti saresti con un gemito svegliata,
O forse saresti passata a un’altra visione.

 

Fedor Tjutcev

Annunci

4 pensieri su “Fedor Tjutcev

..dimmi ciò che pensi.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...