Aphrodite’s Child


Poesia in musica

Il gruppo degli Aphrodite’s Child si formò in Grecia e comprendeva Vangelis Papathanassiou, Demis Roussos, Loukas Sideras e Anargyros detto “Silver” Koulouris. Per tentare la fortuna, nel 1968 decisero di trasferirsi a Londra, ma il quarto elemento dovette rimanere in patria per assolvere gli obblighi di leva. L’aereo faceva scalo a Parigi, e i tre vennero bloccati nella capitale francese per delle irregolarità nel visto dei loro passaporti.
Il loro tipo di musica era costituito da una miscela di rock e atmosfere folkloristiche greco-mediterranee, con arie progressive in un sostrato di musica classica.
La formula del successo era soprattutto nelle sonorità quasi da chiesa dell’organo Hammond di Vangelis, e nella voce di Roussos, interessante per l’uso del falsetto, una delle più affascinanti del panorama pop del periodo. Dopo un periodo di successi e mentre nel frattempo i rapporti fra i tre si guastarono definitivamente, il gruppo sul finire del 1971 fu ufficialmente sciolto, da cui emersero due realtà musicali, quella di Demis Roussos e Vangelis Papathanassiou.  (wiki.it)

Per voi ho scelto la meravigliosa voce di Demis Roussos (giovanissimo) in Rain and Tears.

 

 

 

 

Rain and Tears (Pioggia e Lacrime)

.

Pioggia e lacrime sono la stessa cosa
ma nel sole
devi giocare questo gioco

quando piangi
in inverno
puoi fingere
che non sia altro che pioggia

quante volte ho visto
lacrime scendere dai tuoi occhi tristi

pioggia e lacrime sono la stessa cosa
ma nel sole
devi giocare questo gioco

dammi una risposta d’amore

ho bisogno di una risposta d’amore

pioggia e lacrime nel sole
ma nel tuo cuore
senti le onde dell’arcobaleno
pioggia e lacrime
ma io le evito
nel mio cuore non ci sarà mai un sole

pioggia e lacrime nel sole
ma nel tuo cuore
senti le onde dell’arcobaleno

pioggia e lacrime sono la stessa cosa
ma nel sole
devi giocare questo gioco

quando piangi
in inverno
puoi fingere
che non sia altro che pioggia

pioggia e lacrime sono la stessa cosa
ma nel sole
devi giocare questo gioco
Rain and tears, are the same
but in the sun
you’ve got to play the game

When you cry
in winter time
you can pretend
it’s nothing but the rain

How many times I’ve seen
tears coming from your blue eyes

Rain and tears, are the same
but in the sun
you’ve got to play the game

Give me an answer of love

I need an answer of love

Rain and tears in the sun
but in your heart
you feel the rainbow waves
Rain and tears
both I shun
for in my heart there ‘ll never be a sun

Rain and tears in the sun
but in your heart
you feel the rainbow waves

Rain and tears, are the same
but in the sun
you’ve got to play the game

When you cry
in winter time
you can pretend
it’s nothing but the rain

Rain and tears, are the same
but in the sun
you’ve got to play the game

 

Aphrodite’s Child

Annunci

24 pensieri su “Aphrodite’s Child

    1. Buongiorno Maria, eppure questo gruppo era molto famoso nei primi anni 70, io l’ho conosciuto dopo che si era sciolto perché trasmettendo in radio potevo disporre di tantissimi vinili e questo mi ha aiutato molto nella loro scoperta, poi c’erano sempre Demis e Vangelis che sono stati in attività sino a poco tempo fa.
      Il prossimo25 gennaio ricorrerà il primo anniversario della morte di Roussos.
      Per il povero animale occore aspettare domani per sapere se potrà essere dichiarato fuori pericolo.
      Un abbraccio cara….. 🙂

      Liked by 1 persona

  1. Chi si nasconde nella tenerezza non conosce il fuoco della passione, diceva la poetessa Merini, questo brano è meraviglioso, dolce e passionale al tempo stesso.
    Grazie per postare questi brani del passato, ma ancora capaci di far girar la testa.
    Dolce sera… 🙂

    Liked by 1 persona

  2. Era l’epoca in cui spesso e volentieri brani “classici” venivano ricucinati in salsa pop: l’immarcescibile Canone di Pachelbel divenne dunque Rain and tears, così come – tanto per fare un altro esempio famoso – il primo mpvimemto di un Concerto in re maggiore per tromba e archi di Georg Philipp Telemann fu trasformato nella Canzone dell’amore perduto di Fabrizio De Andrè. Poca fatica, successo sicuro 🙂

    Liked by 1 persona

..dimmi ciò che pensi.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...