Riflessioni Personali….i video censurati della Grecia in “fiamme”!


 

grecia-atene-disordini-molotov-2

 

 

 

I media hanno ordine di censurare ciò che sta succedendo in Grecia.
Sono ore drammatiche in Grecia, dove il popolo si e’ accampato sotto al parlamento per protestare contro le misure di austerità dettate ancora una volta dalla Troika. Bisogna condividere! I mi piace non servono! I media vi stanno nascondendo ciò che sta accadendo in Grecia perché hanno paura di un contagio e che scoppi una rivoluzione in tutta Europa.

I rappresentanti del mondo dell’agricoltura hanno invaso le strade della capitale con mezzi pesanti agricoli paralizzando di fatto tutto. I media italiani tacciono impegnati a distrarre l’opinione pubblica con programmi televisivi spazzatura.

 

 

 
I manifestanti hanno tentato di entrare all’interno del palazzo ma la polizia li ha respinti usando gas lacrimogeni. Ad Atene si è realizzata una nuova giornata di proteste, scioperi e tensioni. Almeno un migliaio di coltivatori si sono ritrovati nella capitale ellenica in segno di protesta contro l’aumento delle tasse previsto dal Governo e contro la riforma delle pensioni, la cui misura più contestata è il taglio (dal 15 al 30%) per gli assegni dei pensionati che lasceranno il lavoro a partire dal 2016.
Sarebbe questo l’ennesimo provvedimento emanato ai danni dei pensionati greci negli ultimi sei anni. I sindacati di categoria denunciano che le misure richieste da Ue e Fmi porterebbero a un taglio del‘85% del reddito annuo di diversi attori sociali: in primis gli agricoltori.

 

 

 

 

 

 

 

 

Quello che avete visto è frutto delle stesse “riforme” che la Troika sta imponendo al nostro “Matteuccio”, non è uno scherzo semantico, usano il temine riforme al posto di “tagli”, tagli alla sanità, alla scuola, ai servizi di assistenza per malati non autosufficenti, alla cultura e allo stato sociale (pensioni). Io mi chiedo, ma non sarebbe meglio un vero taglio ai costi della politica, ai costi dell’armamento militare, alle pensioni di politici, giudici togati dello stato, ufficiali delle forze armate?  Possibile che nessuno di noi riesca almeno ad intravedere dove ci stanno portando le scelte scellerate di una classe politica inginocchiata ai poteri sovranazionali e alla servitù del Debito?

Buona domenica a tutti voi.

Annunci

5 pensieri su “Riflessioni Personali….i video censurati della Grecia in “fiamme”!

  1. andava proprio ora tg in radio. non una parola.
    Da condividere in più circolante sede rispetto a mio sito. ci penserò.
    noi qui (Italia) lagniamo e dormiamo e lagniamo, tutto accettando. Comprimi e potenzia la spinta a non starci; non così. Compromessi, compromettiamo: terribile, più della censura, l’autocensura.
    scusate
    buona domenica.

    Mi piace

  2. Buongiorno Nico e buona domenica, elogio i tuoi sforzi per informare una massa di “pecore” belanti che aspettano il loro padrone per essere guidate verso pascoli migliori, ma vorrei chiederti se sei sicuro che quello che posti sia davvero interessante per la massa di Italiani che si credono furbi perché convinti del fatto che comunque a loro non toccherà mai una cosa del genere come in Grecia? chi ti dice invece che non godano nel vedere i programmi spazzatura che incessantemente vengono prodotti dalla tv? tu sai che l’alcool inibisce la sofferenza e i dolori della vita regalando quell’attimo di felicità effimera, perchè non potrebbe essere la stessa cosa con la “spazzatura” dei media che riesce per qualche attimo a farti sentire parte di un mondo dove tutto luccica sotto i riflettori dell’apparenza.
    Ti seguo da un bel po di tempo e mi domando quale spirito anima ancora questo tuo metterti in gioco, questo tuo sentimento di solidarietà che con il tempo lo vedo trasformarsi in generosità, dimmi, cosa ti spinge a far riflettere una massa di cittadini uniformati dal Sistema da cui non traggono benefici ma soltanto violenza ed ipocrisisa?
    Ho qualche anno piu di te, questo mi permette di dire che non sarà il dialogo con un sordo che potrà rimettere le cose a posto, occorre qualcosa di ecclatante che faccia in modo di avvertire il Potere Politico di non andare oltre se non a scapito della loro incolumità fisica, occorre una unione del ceto medio-basso per scardinare le porte di un Potere che si alimenta con l’ignoranza del cittadino, con la divisione delle classi sociali e con l’uso a proprio tornaconto dei mezzi di informazione, carta stampata, tv, radio.
    Io dal canto mio ha detto addio al mio paese già da tempo, lo puoi vedere dagli indirizzi IP dei miei commenti che sono sempre diversi, attualmente vivo in Francia dove almeno posso vedere da un punto di vista alternativo cosa succede al nostro paese.
    Ti esorto a continuare questa tua battaglia personale anche se penso che non otterrai risultati, ma se questo tuo batterti ti fa star bene, allora buona fortuna.
    Con profonda stima ti auguro di riuscrire nel tuo intento
    Arrivederci Guerriero!

    Mi piace

  3. Non manca molto al remake di analoghi avvenimenti, sedati nel Sangue.
    Differenti dalla notte del Politecnico o, in misura minore del pestaggio del g8 ,
    a causa degli Attori: non Intellettuali consapevoli, ma Contadini affamati.
    Un salto indietro, alle servitu’ della Gleba: una sorta di Zarismo delle Banche.
    Non son bei prodromi.
    Le pecore italiche, stiate in attesa dei Verdi pascoli di Manitou?
    Compartimentate, son giusto delle Carnivore da difesa…
    Gli intellettuali, ignorati o rassegnati ad evitar un suicidio.
    Quello di se stessi, in primis.
    Un poco, l’ammissione di Artemisio, esule , credo, onde evitar Lutti alla cerchia dei Cari.
    Lo tradisce la Passione. non sopita, del suo inciso.
    Le forze Migliori, giovani, abbagliate da un Sole Nero, entro un Incantesimo.
    Leoni Ipnotizzati, convinti di esser dei piccoli, Insignificanti Grilli di minuscola, infima Taglia.
    O Taglio….
    Brrrr!
    Non sara’ la Violenza, a liberare, ma la Consapevolezza.
    Voltare le spalle ai Pelosi…

    Liked by 1 persona

    1. Sei meravigliosa quando lanci i tuoi strali con tanta raffinata eleganza…noi siamo fatti per la bellezza, quella emanata da tante stelle , sempre che siano più di cinque però 😉
      Serena notte cara…

      Mi piace

  4. E’ inevitabile che quando la corda è troppo tesa finisce per spezzarsi. Ed è storia che quando porti un popolo alla fame prima o poi si ribella. La Grecia dimostra la dignità della sua gente, è stata la culla della civiltà e continua ad esserlo, dovremmo prenderne esempio. Condivido totalmente queste tue riflessioni, con la speranza che questo vento del sud si espanda in tutta Europa, che arrivi presto la fine di questa classe politica che arricchisce sempre più i ricchi e che impoverisce sempre più i poveri, che diventano ogni giorno più numerosi.

    Mi piace

..dimmi ciò che pensi.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...