Riflessioni Personali…..Banche, truffe legalizzate agli over 60!!


 

 

Viviamo davvero in un mondo al rovescio,  viviamo in un paese dove il governo anzichè governare la vita dei cittadini e risolvere loro eventuali problemi, governa per le banche che hanno dilapidato (bruciato) i risparmi dei cittadini, viviamo in un paese dove le banche ti fanno prima indebitare finanziandoti con un mutuo l’acquisto della tua nuova casa,  poi la requisiscono per un motivo qualsiasi e la vendono all’asta, sostituendosi in questo modo al giudizio dei tribunali, quindi niente più controversie legali anche se hai ragione.

Dal 2 marzo diventa operativa la nuova legge che abbassa da 65 a 60 anni la soglia oltre la quale si può chiedere il finanziamento garantito dall’immobile di proprietà. A differenza dei mutui, non prevede rate di rimborso: si restituisce tutto il dovuto (comprensivo di spese e interessi) alla morte del contraente e gli eredi possono decidere cosa fare. Che governo può essere questo se pensa di aumentare i consumi concedendo tramite le banche, prestiti ipotecari? Ma davvero il  governo pensa di far ripartire l’economia aumentando i consumi? Oppure ancora una volta si tratta di un vero e proprio “esproprio-truffa” come quello dei Bond, della Parmalat e Cirio, truffa a danno dei pensionati con poco reddito ma con una casa di proprietà? Io penso siamo giunti al limite massimo di sopportazione, vogliamo combattere per toglierci le “catene” o restiamo impassibili a vedere la nostra fine?

 

banche

 

 

 

 

Prestito ipotecario vitalizio: un altro regalo alle banche…

 

 

Arriva il prestito ipotecario vitalizio, dedicato a chi ha più di 60 anni. Il giorno ufficiale per la sua inaugurazione è mercoledì, dopodomani, prossimo 2 marzo.  Si tratta di una nuova forma di finanziamento tutta dedicata agli anziani e dedicata al contempo tutta alle  banche italiane, che hanno nuove chance per lanciarsi e crescere ulteriormente nel mercato immobiliare.
Le polemiche dunque non mancano, anche perchè il prestito ipotecario vitalizio coinvolge un patrimonio immobiliare- appunto quello nelle mani degli over 60, in Italia – che vale tre miliardi di euro, se si considera il valore delle abitazioni che hanno come proprietari 10 milioni di over 60, come precisa il Fatto Quotidiano.
Con il lancio di questo strumento finanziario, come è stato scritto, l’immobile, o più semplicemente la casa, diventa un bancomat, in quanto è possibile accedere a un prestito ferma restando la presenza di determinati requisiti dietro garanzia dell’abitazione stessa, e senza perderne la proprietà.  Il valore del prestito erogato dalle banche ai richiedenti dipende da quanto vale l’immobile e dall’età di chi richiede il mutuo”.

.
Ciò comporta che  “in caso di morte il costo finale per gli eredi potrebbe essere molto alto. Per esempio la perdita della casa di famiglia. La cifra che si può chiedere alla banca oscilla tra il 10 e il 50% del valore di mercato dell’immobile su cui si intende iscrivere l’ipoteca e cresce con il crescere dell’età del proprietario di casa.
Il Fatto Quotidiano rimane critico nei confronti del prestito ipotecario vitalizio, intitolando l’articolo nel modo seguente:
“Prestiti vitalizi sulla casa agli over 60, un regalo per le banche, guai per gli eredi”.
Fermo restando che il cliente e la banca possono decidere insieme “se prevedere il pagamento di una o più rate all’anno, per abbattere interessi e oneri accessori (le spese per perizia, istruttoria, assicurazione incendio/scoppio) e lasciare agli eredi la possibilità di riscattare l’immobile versando solo il valore del capitale prestato”, si fa riferimento a quella situazione in cui si trova il mutuatario che accade al prestito senza pagare le rate.
.

.
“Con questa soluzione la banca si prende la casa quando il titolare muore. In questo caso il peso degli interessi cresce in modo esponenziale. Basta pensare che con un tasso fisso tra il 6 e il 7% il debito finisce col raddoppiare il suo valore in soli 10 anni. Il prestito ipotecario vitalizio, infatti, reintroduce una forma di anatocismo, ovvero gli interessi sugli interessi, vietato da più di un anno. Così per chi lo sceglie, alla fine dell’anno, gli interessi vengono calcolati sul debito maturato l’anno precedente, che già comprende altri interessi, e non sul capitale di partenza”.
.

.
Ancora:
“La norma nasconde altri due grandi regali per le banche. L’istituto che ha concesso il prestito è esonerato dalla normale procedura esecutiva che si applica quando, in caso di mancato pagamento del mutuo, la banca avvia il pignoramento dell’immobile. Normalmente il procedimento è molto lungo, può durare anni, viene gestito da un Tribunale e mette sullo stesso piano tutti gli eventuali creditori: dalla banca al condominio, dalla finanziaria a un privato. Nel caso del prestito ipotecario vitalizio, invece, la legge prevede che, trascorsi i 12 mesi concessi agli erediper decidere se pagare il debito o vendere la casa, sia lo stesso finanziatore a gestire in autonomia l’immobile, come fosse di sua proprietà, e a restituire soltanto agli eredi parte del guadagno eventualmente dovuto. Colpisce, oltretutto, che a stabilire la cifra a cui vendere la casa sia un perito “indipendente” identificato dalla stessa banca, anziché da un soggetto terzo come il presidente di un Tribunale.
.

.
Dunque,
“l’unica garanzia per chi resta è che, qualora il debito ereditato sia maggiore del valore dell’abitazione venduta, non sarà mai tenuto a pagare nient’altro che la tassa di successione. Cosa deve sapere, invece, chi volesse sottoscrivere un finanziamento del genere? Innanzitutto se è sposato o convive da 5 anni con una persona deve ottenere anche la firma del coniuge. Inoltre, dopo la sottoscrizione del prestito nessun altro può risiedere in casa, a parte figli e badanti. Neppure i nipoti. Pena l’obbligo immediato di ripianare il debito o vendere l’immobile. Chi offre il prestito deve farlo in modo trasparente. Deve presentare due simulazioni del piano di ammortamento, evidenziando anno per anno capitale e interessi: il primo applicando il tasso al momento della stipula e l’altro simulando uno scenario di rialzo di tassi”.

da: wsi.it

 

Nico (max weber)

Annunci

7 pensieri su “Riflessioni Personali…..Banche, truffe legalizzate agli over 60!!

  1. Quel poveretto ha Consumato la Vita per compare una casa che mai godra’, anzi, ipotechera’ per comprare una Tomba, se non vuol esser incenerito come l’Immondizia.
    Su un terreno pagato a chi l’ha mai comprato dalla Natura…magari Urbanizzato da una giunta corrotta, edificata da un’impresa mafiosa con soldi a lei concessi da una Banca, frutto di truffa ai risparmiatori e poi mutuati al Poveretto, spesso su di un suolo di riporto costituito da rifiuti tossici occultati, in zona a rischio idrogeologico…con buona pace del Clero, Magistrati, Polizia…

    Ci stiamo avviando, popolo tribale, al cammino a quattro zampe all’indietro sul lago Ghiacciato dove riposan sul Fondo, alla Kaina, cinque stelle sideree : l’Ultima beffa delle Sirene di Ulisse.

    Consolante è scoprire i Followers del Blog: scrittori veri, Persone, inestimabili, a dispetto degl’Indistinti numeri dell’uno vale uno, a seguir lo Zero, Unico…
    Buonanotte, ultimi frammenti d’Umanita’.

    Liked by 2 people

    1. ..quanta bellezza nei tuoi versi, anche oggi in molti sono passati di qua a leggere incuriositi, spero tanto per loro che siano riusciti almeno ad aprire gli occhi sul funzionamento di quel blog, ora in discesa libera,io comunque continuerò a dar luce e numeri ai “ciechi”.
      Serena Notte dolce e nuda poetessa….

      Liked by 1 persona

  2. Grazie: il piu’ Significativo apprezzamento all’Opera dei miei Genitori.
    A Loro, Debbo tutto.
    Per questo, non posso Mentire, a me stessa, dapprima.
    Neppure a Te: mi hai Veduta.
    Non venduta…
    Buona notte: mi sento in Debito, nei tuoi confronti.
    Ma, mi avvedo, è forse meglio così.
    Grazie di quel che hai realizzato per me.
    Di quanto hai Donato del tuo tempo, immagine, Onore.

    Liked by 2 people

  3. Tutto è così ordinario in questo strano paese, tanto che la Stranezza è l’essere Normali.
    Stiamo dando le Risposte sbagliate ai problemi Vitali, correndo verso l’Estinzione.
    Il coro dei No Rent for Uterus, conta oggi un nuovo Paladino, sulle colonne del tanto vituperato Corriere
    degli Almanacchi.
    Una voglia di repressione, alla Imam Ad(in)olf Kameney, alla Salvinator, attraversa la Pen-insula.
    Il coro degl’Imen-otteri, canta sulla corriera, di Sera…
    Fa senso l’utero in affitto.
    La vagina, non è dato a conoscere: stanno ancor contrattando, sui viali di sera.
    Meglio comprarlo.
    Cosa son certi Matrimoni-mercimoni?
    Strane prediche da Casti frequentatori di Pozzi, Moana, non avvezza a Poesie…
    e di seconde alcove.
    Fa senso un coltello o l’Omicidio?
    La scienza offre questa possibilita’.
    Sta in noi farne uso oculato.
    L’Aborto è consentito per legge.
    E’ sano, Etico piu’ del portare in Grembo una Vita , magari per una sorella ..?

    Troppo frinir di Grilli e Cicale, senza Sole. è così ordinario, in questo Strano luogo di Pena…

    Liked by 1 persona

  4. Educare all’Odio.
    Scorrono, per la seconda volta, le Immagini tetre della lunga, fredda Notte ipotizzata da Max Weber, prima
    dello Sterminio delle Vite non degne di essere Vissute, solo perchè indifese, vetuste.
    Eutanasia silente, soft,soporifera, mentre i soliti Corifei si straccian le vesti, uniti dal Rogo ai Gay, procacciatori di Uteri…

    Grillo: mi fa senso.
    Adinolfi: Carcere.
    Alfano: delitto universale.

    Quando, nella pratica, lo sono ormai le nascite delle Classi subalterne.
    Senza far di un caso particolare, magari funzionale, magari a ricatto, un’Icona di pubblico Disprezzo ( Vendola).
    Un figlio, ormai, è destinato alla Schiavitu’.
    La mamma , lo è gia’, da tempo, Proprieta’ altrui
    Entro uno Stato che mostra sempre piu’ l’aspetto di un Lager.
    Una sorta di Spazio vitale asservito ai Dominanti.
    Brutta bestia, l’uomo, dove a giustificazione del proprio Sadismo, evoca la DIfesa della Razza.
    Ho letto che un figlio lo si possa definire surrogato, quasi un Succedaneo, indi un non Ariano, se concepito all’infuori di un rapporto all’Antica.
    Verra’ allontanato dallo studio, così il suo nucleo familiare, deportato?
    Da anni, costantemente, è una discesa all’Inferno, senza fine.
    Eccetto la Guerra che Verra’.
    Anch’essa figlia di gente all’Antica.
    Quella Oltre.
    La destra e la Sinistra, a lei Asservita.
    Una Lingua per lombo, a ripulirla.

    Liked by 1 persona

  5. Editto per il Popolo.

    Il Consiglio dei Ministri ha così deciso:
    i Figli surrogati ed i loro parenti al 7° grado,
    non potranno, nell’Ordine:

    1- Prestare servizio militare.
    2- Insegnare.
    3-Possedere aziende.
    4-Possedere terre e fattorie
    5- Lavorare negli uffici pubblici.
    6- Frequentare le scuole italiane.
    7- Frequentare luoghi pubblici
    8- Sposare italiani o italiane.

    Oh! Tu che passi, rammenta, che tutto questo, ancor non , è Stato…

    Vennero a prendere i Rom, ma io non ero Zingara.
    Vennero a prendere i Profughi, ma io non ero Siriana.
    Vennero a prendere Regeni, ma io non ero Comunista.
    Vennero a prendere i Figli degli uteri in affitto, ma io non ero Surrogata.

    Vennero infine a prendermi: ero infatti, rimasta Sola.

    Liked by 3 people

..dimmi ciò che pensi.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...