Seneca (Lucio Anneo Seneca)


 

 

 Paolo Sartiano "Bacchino Malato" (acrilico su tela) Anno 2011
Paolo Sartiano “Bacchino Malato” (acrilico su tela) Anno 2011

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
da : lettere a Lucilio, libro secondo

 

Riconosco che è innato in noi l’amore del nostro corpo e riconosco che ne abbiamo la tutela. Non dico che non bisogna averne riguardo, dico che non bisogna esserne schiavi: se uno è schiavo del proprio corpo e teme troppo per esso e fa tutto in sua funzione, sarà schiavo di molti. Comportiamoci non come se dovessimo vivere per il corpo, ma consci che non possiamo vivere senza. Se lo amiamo più del necessario, siamo tormentati dai timori, oppressi dalle preoccupazioni, esposti agli oltraggi. Colui al quale è troppo caro il proprio corpo, tiene in poco conto la virtù. Abbiamone, dunque, la massima cura, tanto, però da essere pronti a gettarlo nel fuoco quando lo richiedano la ragione, la dignità, la lealtà.

.

Nondimeno, per quanto possibile, evitiamo anche i disagi, non solo i pericoli, e mettiamoci al sicuro, pensando di volta in volta come si possano allontanare i casi più temibili. Questi, se non sbaglio, sono di tre tipi: si teme la povertà, le malattie, la violenza dei più forti. Tra tutte queste ad atterrirci maggiormente è la minaccia del potere altrui, poiché si presenta con grande strepito e fragore. I mali naturali cui ho accennato, la povertà e le malattie, si insinuano silenziosamente e non spaventano: non li vediamo, né li sentiamo giungere: il male che ci viene dagli altri, invece, arriva con un grande apparato: ferro, fuoco, catene, branchi di fiere per fare scempio delle vittime.

.

Pensa ora al carcere, alla croce, al cavalletto, all’uncino, al palo ficcato nel corpo fino a uscire dalla bocca, alle membra lacerate dai carri lanciati in direzioni opposte, alla tunica intrisa e intessuta di materiale infiammabile e a tutte le torture che la ferocia umana ha escogitato. Non c’è, perciò, da stupirsi se un male che ha forme diverse e un apparato raccapricciante spaventa tanto. Infatti, come il carnefice ottiene di più se mette in mostra più strumenti di tortura (spesso, è cosa nota, soccombe alla vista uno che al dolore avrebbe resistito), così, tra le sciagure che fiaccano e domano il nostro animo, hanno maggior forza quelle che si presentano con grande esteriorità. Ci sono disgrazie altrettanto gravi, la fame, intendo, la sete, le ulcere interne e la febbre che brucia le viscere, ma sono occulte e prive di minacce evidenti: le altre, invece, sono come le grandi guerre: si vincono con un vistoso spiegamento di forze.

 

Seneca

Annunci

2 pensieri su “Seneca (Lucio Anneo Seneca)

  1. Non solamente Stoici, neppur Epicurei: non sola Sparta, non sola Atene.
    Ogni Pensiero alto, conosce la propria Bellezza, Verita’, soave Incantamento.
    A differenza dei Maiali che si avvoltolano nei loro Blog o Botteghe, pieni di Sterco, appallotolato, rimuginato sino al Parossismo.
    Dopo un settimana a letto con la mia bella Calla entro le mani, giunte, in attesa della Morte, osservo che altri le han poste in altri Luoghi, ottenendone maggior diletto…
    Questione di ..?
    Cultura, orientamento, storia, esperienze, inclinazioni?
    Omicidi, spergiuri, oscenita’.
    Bonta’, Generosita’, Altruismo.
    L’umanita’ è giusto questo: nulla piu’.
    Quando manca lo Spirito, si vola basso, oppure si sosta sulle Nuvole, o la Luna, chissa’…

    Questo luogo, tuttavia, è un Paradiso Terrestre.
    Grathie et Honore a Nico…

    P.S. ( opinione personale, casuale, nda): il Bacchino Malato, denota un’impressionante somiglianza a Di Maio di quel movimento “alternativo…”..

    Liked by 2 people

..dimmi ciò che pensi.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...