Renzo Novatore


 

 

novatore1

 

da: Un fiore selvaggio

.

“Non è un fantasma che mi guida, ma sono io che cammino; non è il sogno chimerico di una società perfetta di universale redenzione umana, ma è il bisogno assoluto della mia potenziale affermazione innanzi alle altre potenze.

Dio, lo Stato, la Società, l’Umanità ecc. ecc. hanno per essi una propria causa. Se io non voglio accettare di sottomettermi alla causa di Dio, sono un “peccatore”, se non voglio subire lo Stato, la Società, l’Umanità sono un “empio”, un “criminale”, un “delinquente”.

Ma che cosa è il “peccato”? Che cosa è il “delitto”?

Anche qui credo che per analizzare tutto ciò non ci sia proprio bisogno di una lunga e minuta dimostrativa divagazione; giacché anche i bambini dovrebbero sapere ormai, che il più grave peccato che si possa commettere contro la divinità è quello di schernirla, non ubbidirla, profanarla e rinnegarla. Profanare insomma ciò che è divinamente e umanamente “sacro” è il più grande “peccato”, il più grande “delitto”.

Ecco il più mostruoso e terribile fantasma innanzi al quale fin oggi tutti hanno tremato. Ecco la vecchia e corrosa tavola che deve essere infranta dagli uomini nuovi! Dai Liberi, dagli Iconoclasti, da tutti coloro che nel “peccato” e nel “delitto” hanno finalmente scoperto la nuova sorgente dalla quale zampilla la suprema sintesi della vita. Ed anche la plebe, quando imparerà a dissetarsi a queste nuove, sconosciute sorgenti, si avvedrà ben presto di essere, pur essa, una granitica potenza.

Ma per far ciò occorre che questa plebe non si lasci più dominare dalla paura.

Povera plebe! E pensare che anche i ciechi dovrebbero accorgersi ormai che chi non sa accettare l’eterna guerra per la propria affermazione ed il trionfo, deve accettare l’eterna schiavitù per il trionfo dei favolosi fantasmi, nemici dichiarati dell’Io”.

 

 

Renzo Novatore (1890-1922)

da: Un fiore selvaggio

ed. BSF euro 10

Annunci

3 pensieri su “Renzo Novatore

  1. Visto la fine che fece e la genia di amici vigliacchi che ebbe, direi che ci si trovi di fronte ad un esempio Sconfortante.
    Morto inutilmente per una Plebe Inutile…
    Ancor oggi è così: nessuno vale un sacrificio così, in tal modo.

    Liked by 1 persona

  2. Mi spiego meglio.
    A cosa serve l’anarchia individualistica, quando è praticata, teorizzata ed applicata scientificamente dai Vertici della cosiddetta societa’ civile?
    A cosa servon l’Onore e la Morale, quando le Donne son merce di scambio, contratto e Fabbricazione di quadri, Soldati e Consumatori?
    Se un Avvocato è meramente il depositario di una speculazione finanziaria di Finanza Pubblica, magari depositario di un primo Ministro?
    Se i soldi degli scandali di banca son alle Cayman piuttosto che Panama?
    Magari agganciati al successo Militare della Nato piuttosto che dell’ex Patto di Varsavia?
    A cosa servon i Papi se i Tesorieri investon in Azioni del Bellico, sapendolo Remunerativo?
    No, non ci siamo.
    L’Onesta’ è giusto un Lusso che spetta agli Imbecilli( indi inviso ai Padroni del M5s).
    Lo Vediamo ogni giorno, ogniqualvolta un Operaio, di quelli seri, non i Lavativi, si stacca dal Corpo caldo della Moglie per buttarsi nel Freddo della strada che mena alla Fabbrica.
    Penso ai due Morti nelle cave di Carrara.
    Terra di Anarchici…
    Par una Beffa, ma il Mondo è così.
    I Cinici divoran i Santi.

    Mi piace

..dimmi ciò che pensi.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...