Octavio Paz Lozano


Octavio Paz Lozano (Città del Messico, 31 marzo 1914 – 20 aprile 1998) è stato un poeta, saggista e diplomatico messicano, premio Nobel per la letteratura nel 1990.
È considerato il poeta di lingua spagnola più importante della seconda metà del Novecento. Nell’arco dell’intero secolo è superato per fama solo da Juan Ramón Jiménez, Vicente Huidobro, César Vallejo e Pablo Neruda.

 

Ugo Attardi -La luce del mattino  (tempera su cartoncino) collezione privata
Ugo Attardi -La luce del mattino (tempera su cartoncino) collezione privata

 

 

Vado per il tuo corpo

 

Vado per il tuo corpo come per il mondo,
il tuo ventre è una spiaggia soleggiata,
i tuoi seni due chiese dove il sangue
celebra i suoi misteri paralleli,
i miei sguardi ti coprono come edera,
sei una città che il mare assedia,
una muraglia che la luce divide
in due metà color di pesca,
un luogo di sale, roccia e uccelli
sotto la legge del meriggio assorto,
vestita del colore dei miei desideri
vai nuda come il mio pensiero,
vado pei tuoi occhi come per l’acqua,
le tigri bevono sogni nei tuoi occhi,
il colibrì si brucia in quelle fiamme,
vado per la tua fronte come per la luna,
come la nube per il tuo pensiero,
vado per il tuo ventre come pei tuoi sogni,
[…]
vado per la tua strada come per un fiume,
vado per il tuo corpo come per un bosco,
come per un sentiero nel monte
che in un brusco abisso finisce,
vado per i tuoi pensieri assottigliati
e all’uscita dalla tua bianca fronte
la mia ombra abbattuta si strazia,
raccolgo i miei frammenti uno a uno
e proseguo senza corpo, cerco tentoni,

 

 

Octavio Paz Lozano

Annunci

2 pensieri su “Octavio Paz Lozano

  1. Una caratteristica accomuna i Poeti: il mutismo delle parole.
    Silenziose, sfilano Immagini, sensazioni, Umanita’.
    Un linguaggio dei Gesti, dei tepori, delle alcove.
    Poeta è colui che Fruisce, mai, chi Dona, invero Raccoglitore di Parole buttate, Offese, Orfane, Clandestine.
    Chi Donerebbe la propria Pelle Nuda,gli Organi Vitali, le Viscere?
    Susciterebbe una sorta di repulsione invero, è una sorta di ingombro porla ai nostri Piedi: “fanne cio’ che vuoi”, par dire.
    Disarmata, in apparenza, è purtuttavia, ad un’analisi approfondita, Disarmante.
    La Sacralita’ a portata di mano, usufruibile, bibibile,commestibile.
    Una sorta di percorso che accomuna i Simposi delle Anime: in Chiesa, luogo di Sapere, Seno materno.
    Una Mamma, non esce dal proprio compito :produrre Latte.
    Che taluni, la chiamin Mucca e ne producan Soldi, è secondario.
    Oggi, il gratuito è Negletto, emarginato, in quanto è nel Sentire comune, un Atto Dovuto…
    Pochi Gustan la Poesia del Latte Materno…

    Meglio i tanti Oppiacei, a Stordire.
    Rimbambiti, si Gode ( cosa poi…),
    Consapevoli, si Approda ad una Nuova Vita.

    La Poesia, non chiede Voti: i Raggi, si Affermano da sè, Splendenti, Vividi.
    Eterni, non si seppelliscono entro i luoghi del potere umano, una Tomba, in fondo, questi…
    Roma, New York, Montevideo…

    Liked by 3 people

  2. Una poesia, è l’affermazione di un rapporto a due, un Connubio d’Amore e Lotta, Gioia-Dolore.
    Non è un vaniloquio indirizzato ad un’assemblea, dai termini magari suggestivi e maliziosamente seducenti; al contrario, è un lavoro di scavo nel Ventre dell’Amato.
    Un poco come certi Cavatori di Gemme, entro le miniere, senza nulla indosso, tranne una Lama entro le mani, un Lumicino ed un Forsennato lavorio di sfregamento, Intagliatura…
    Manciate di Polvere ed altre Carriolate ancora: un Mucchio d’Immondizie e finalmente, quando , Sporco,le Forze, financo le Speranze giacion riverse, un Bagliore!
    Oddio, fa’ che non sia un Miraggio o peggio, lo Scoppio del Grisou nel Bagliore dell’innesco, cominciamento…
    Un Diamante!

    Ecco, la Poesia, è Diamantina, una Montagna- Balena paziente, Feconda, che dona i Diamanti Tagliatori ( non quelli “Tagliati”, N.d.a.)…

    I tanti Giornali, Case Editrici, son giusto le innumerevoli Compagnie minerarie, dai Pozzi ( no, non la compianta Moana, pace all’Anima) a Norma, con tanto di Ascensori ed aria Condizionata ( ed, all’Evenienza, Pompe-funebri…), dove han Accesso i seri Professionisti formati e sponsorizzati, svermati e Castrati, dalle camicie con i Polsini Inamidati e la Stilografica d’Oro per rediger il rapporto: “oggi l’ Aprile anno Domini 2015 + Uno, l’addì 20, nulla di nuovo sul fronte Occidentale, oltre il solito materiale di Deriva a bassa Caratura, stipato nei Vagoncini Espresso, Fatto Quotidiano, Repubblica, Famiglia un tempo Cristiana, per i Consumi delle Masse.
    Certo, la Miniera a 5 Stelle, dal Cratere all’Aperto, ha vita Facile, a vender Lucciole per Lanterne…
    Un Lumino, non si nega a nessuno, in quel Cimitero, là fuori, dai Raggi Sepolcrali ed il Profumo di Crisantemi novelli”.

    Il Mondo, fuori…

    Liked by 3 people

..dimmi ciò che pensi.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...