M5S……chi è senza peccato, scagli la prima pietra!!


 

Sono stanco di ripetere sempre le stesse cose oramai da sette mesi, non esiste NESSUN partito e NESSUN Movimento che faccia gli interessi di noi cittadini, la cosa più vile e viscida è rappresentata dal fatto che mentre i partiti politici (sono oramai un’associazione a delinquere) dichiarano di fare i nostri interessi mentre in realtà fanno quelli dell’Europa, stessa cosa fanno gli eletti di quel Movimento dei “finti rivoluzionari de sta minchia” che ripetono a squarciagola, addirittura facendone il loro motto…” la politica deve essere gestita direttamente dai cittadini dove l’Uno vale Uno”…..

Quando dico che sono tutti uguali, non lo dico perchè generalizzo, lo dico perchè ci sono le prove, questi sciacalli del Movimento Stellato prendono soldi pubblici come tutti partiti anche se dicono il contrario, hanno accusato per lungo tempo le Fondazioni politiche di essere le casseforti dei finanziamenti illeciti dei partiti per poi crearne una anche loro, dicono di essere l’espressione della Democrazia Diretta, quando poi nel loro blog “cancellano” commenti contrari alla linea guida del Movimento perché espressione di un legittimo pensiero critico…..

Sono stanco di informare che questo Movimento rappresenta il più grande INGANNO perpetrato ai nostri danni dal dopoguerra ad oggi, lo ha fatto sfruttando la nostra coglionaggine usando un linguaggio che è espressione di un pensiero populista oggi molto di moda tra gli Italiani facendo subito presa. Mi spiace dover informare che non sono più disposto ad essere gentile con chi cerca ancora di difendere questo Movimento, quindi siete avvertiti.

Un ultima cosa vorrei fare presente, sulla piattaforma WP sono in tanti ad essere grillini, lo vedo dai like lasciati sotto quegli articoli informativi che ho scritto su questo Movimento, essi sono sempre molto pochi rispetto ai like lasciati sotto altri articoli come quelli di poesie, quindi da Uomo Libero posso permettermi di dirvi che meritate il Governo Renzi, meritate la riforma Costituzionale che accentra tutti i poteri nelle mani del PdC, meritate l’aumento continuo delle tasse (a settembre l’IVA passerà dal 22 al 25% ), meritate una sanità a pagamento modello Yankees come sarà a pagamento anche la scuola, meritate un lavoro precario per il resto della vostra vita dopo che sono stati cancellati tutti quei diritti dei lavoratori conquistati con il sangue da persone della mia età negli anni settanta,  meritate una politica corrotta, concussa e mafiosa, meritate anche una giustizia forte con i deboli (cittadini) e debole con i forti (politici), MERITATE ANCHE LA FINTA FORMA DI OPPOSIZIONE DEL “VOSTRO” MOVIMENTO STELLATO che farà in modo che le cose cambino per rimanere come sono (Gattopardo docet)!!!!

Quello che ho scritto su questo blog, dagli inizi sino ad ora, accettatela come una forma di aiuto per farvi capire che nella politica non ci sono persone oneste ma solo farabutti della peggior risma.

Io non posso accettare  che questo Paese rimanga nelle mani di questi politici Ladri e Mafiosi solo perchè VOI continuate a votare il loro SISTEMA, non voglio più subire la stupidità e il menefreghismo degli ITALIOTI!!

Invito tutti i Grillini o loro simpatizzanti che passano di qua,  a guardate questo video per rendere conto che nessuno….è immune dal fascino del Potere!!

Nico (max weber)

 

p.s. le stelle-naziste hanno tentato di camuffare questo video per non far sapere, ma non sanno che esistono tecniche che permettono di estrarre i link “incapsulati”..buona visione!

 

Annunci

Pier Paolo Pasolini


 

Pasolini aveva già capito tutto: NULLA E’ PIU’ ANARCHICO DEL POTERE.

 

Pier Paolo Pasolini (1922 - 1975)
Pier Paolo Pasolini (1922 – 1975)

 

 

“Nulla è più anarchico del potere, il potere fa praticamente ciò che vuole. E ciò che il potere vuole è completamente arbitrario o dettato da sua necessità di carattere economico, che sfugge alle logiche razionali. Io detesto soprattutto il potere di oggi.

Ognuno odia il potere che subisce, quindi odio con particolare veemenza il potere di questi giorni. È un potere che manipola i corpi in un modo orribile, che non ha niente da invidiare alla manipolazione fatta da Himmler o da Hitler.

Li manipola trasformandone la coscienza, cioè nel modo peggiore, istituendo dei nuovi valori che sono dei valori alienanti e falsi, i valori del consumo, che compiono quello che Marx chiama un genocidio delle culture viventi, reali, precedenti.

Sono caduti dei valori, e sono stati sostituiti con altri valori. Sono caduti dei modelli di comportamento e sono stati sostituiti da altri modelli di comportamento.

Questa sostituzione non è stata voluta dalla gente, dal basso, ma sono stati imposti dal nuovo potere consumistico, cioè la nostra industria italiana pluri-nazionale e anche quella nazionale degli industrialotti, voleva che gli italiani consumassero in un certo modo, un certo tipo di merce, e per consumarlo dovevano realizzare un nuovo modello umano.

.

Il regime, è un regime democratico, però quella acculturazione, quella omologazione che il fascismo non è riuscito assolutamente a ottenere, il potere di oggi, il potere della società di consumi è riuscito a ottenere perfettamente, distruggendo le varie realtà particolari.
E questa cosa è avvenuta talmente rapidamente che noi non ce ne siamo resi conto. È stata una specie di incubo in cui abbiamo visto l’italia intorno a noi distruggersi, sparire e adesso risvegliandoci forse da quest’incubo e guardandoci intorno, ci accorgiamo che non c’è più niente da fare.
L’uomo è sempre stato conformista. La caratteristica principale dell’uomo è quella di conformarsi a qualsiasi tipo di potere o di qualità di vita trovi nascendo. Forse più principalmente l’uomo è narciso, ribelle e ama molto la propria identità ma è la società che lo rende conformista e lui ha chinato la testa una volta per tutte agli obblighi della società.

Io mi rendo ben conto che se le cose continuano così l’uomo si meccanizzerà talmente tanto, diventerà così antipatico e odioso, che, queste libertà qui, se ne andranno completamente perdute”.

.
 Pier Paolo Pasolini

 

 

Riflessioni personali…..M5S, era prevedibile finisse cosi!!


 

Mi sento tradito per aver creduto in qualcosa di bello, spontaneo e luminoso, mi sento tradito come elettore per aver buttato via il mio voto, mi sento tradito come uomo perchè a differenza di questi signori, ho fatto sempre tutto il possibile per mantenere le mie promesse, la mia stessa Anima si sente tradita perchè credeva si potesse vivere davvero in un paese dove la politica avrebbe ridotto al minimo i costi per mantenere se stessa, di vivere in un paese dove finalmente il lavoro non sarebbe stato  un mezzo di schiavitù ma uno strumento che rendesse felici e orgogliosi, un paese dove chi avrebbe sbagliato , avrebbe comunque pagato, iniziando dai politici stessi. Ancora una notizia sul “finto movimento rivoluzionario”, certamento nulla di sicuro, ma come si dice dalle mie parti…” se da una parte si sente tuonare, da qualche altra parte è sicuro che sta piovendo”..…leggete e fatevi una opinione!!

Nico (max weber)

 

immagine presa dal web
immagine presa dal web

 

 

 

Referendum, se vince il No, idea governissimo con Forza Italia e M5S!!

Le malelingue diranno che un “governissimo” esiste già, dal momento che il Partito Democratico del premier Matteo Renzi ha stretto un’alleanza con il centro destra per poter governare con un’ampia maggioranza al Senato, ma quello che si profila in Italia stando agli ultimi retroscena politici è un esecutivo di unità nazionale senza precedenti nella storia recente, perché vedrebbe alleate le tre principali forze politiche del paese, centro sinistra, centro destra e persino il MoVimento 5 Stelle.

 

In un suggestivo retroscena pubblicato oggi dal quotidiano Il Messaggero, vengono tratteggiate le prime mosse politiche in caso di ribaltone con il voto autunnale sulla riforma costituzionale. Renzi ha già promesso che se ne andrà in caso di sconfitta al referendum. In quel caso si avvicinerebbe lo spettro di nuove elezioni con una controversa legge elettorale.

In caso di vittoria dei no al referendum sulla riforma costituzionale (e i No sono dati in vantaggio negli ultimi sondaggi a disposizione), il governo cadrebbe. Silvio Berlusconi, leader di Forza Italia, punta a un governo di unità nazionale e anche il MoVimento 5 Stelle a sorpresa ci starebbe, in nome del bene del paese.

Evitare le urne a tutti i costi

Nel fronte del No, insomma, secondo il giornale romano, sta crescendo la tentazione di appellarsi al Quirinale in modo da evitare le urne a tutti i costi. Prima di andare al voto anticipato, altrimenti le elezioni generali si terrebbero nel 2018, l’obiettivo è riscrivere l’Italicum.

Berlusconi intanto ne approfitta per fare propaganda contro il Si al referendum. L’ex premier ha criticato aspramente Confindustria accusandola di essere suddita nei confronti del governo per aver caldeggiato la riforma costituzionale schierandosi per il sì al voto di ottobre.

“Io li definisco aspiranti sudditi”, ha detto il leader di Forza Italia parlando ad Aversa (Caserta). “La riforma costituzionale di Renzi è pericolosa, perché è un vestito che il premier e segretario del Pd si è cucito addosso su misura”.

La posizione dei partiti di centro e centro destra che appoggiano il premier hanno una posizione più moderata e articolata. Il capogruppo alla Camera di Alleanza popolare, Maurizio Lupi, oggi ha parlato di “una fase di riflessioni che dopo ottobre bisognerà fare per gli ultimi 18 mesi dell’azione di governo e anche per la costruzione di un’alternativa al Pd e a Renzi, che per noi è fondamentale”, aggiungendo tuttavia che “anche Renzi e il Pd dovranno risolvere le contraddizioni al loro interno”.

A chi gli ha chiesto se con la riforma della Costituzione si rischia una “svolta autoritaria” per il Paese, il membro di Comunione e Liberazione ha risposto convinto: “È una stupidaggine”.

 

da: wsi.it

Riflessioni Personali…..perchè non siamo come i Francesi?


 

A distanza di un mese esatto dalla proposta di riforma del governo di François Hollande soprannominata ‘Legge El Khomri’ gli scontri continuano incessanti, a indire le dimostrazioni erano stati sindacati e associazioni studentesche, per la quarta volta in meno di due mesi.

Perché queste cose ce le nascondono? A Parigi 60.000 contro la loro “ Jobs act ” (che, capiamoci, è molto più “leggera” della carognate di Renzi). Perchè non ci fanno sapere niente? Forse non vogliono far sapere ai pecoroni Italioti che se ti toccano i diritti abbiamo diritto ad  incazzarci ?? 

Grazie Movimento Stellato per riempire le piazze come in Francia….siete dei falsi e dei coglioni!!!

Nico (max weber)

 

Francia

 

 

 

Francia, scontri in diverse città per proteste contro Jobs act: 124 fermi e 28 agenti feriti.

 

Sessantamila in piazza a Parigi. Tre poliziotti sono gravi. I disordini più pesanti a Rennes dove le forze dell’ordine hanno caricato i manifestanti e sparato gas lacrimogeni

PARIGI –  È un vero e proprio bollettino da guerra civile quello comunicato dal ministro dell’Interno, Bernard Cazeneuve, al termine della quarta giornata di mobilitazione contro la riforma del codice del Lavoro in Francia. la polizia ha dovuto procedere a 124 fermi tra casseurs e facinorosi che si sono introdotti nei cortei pacifici per seminare violenze e disordini. Ventotto sono gli agenti feriti di cui tre in condizioni gravi.

 

Secondo la Cgt, il principale sindacato di Francia, a Parigi hanno sfilato 60mila persone. Altre fonti parlano di 50mila persone in provincia. Solo a Marsiglia sono stati fermati 57 facinorosi che si erano introdotti nella centralissima stazione ferroviaria di Marseille Saint-Charles approfittando del corteo. Stesso copione in altre città dove gruppi di ‘casseur’ incappucciati si sono introdotti nella marcia pacifica per inscenare violenze e disordini. In molti casi la polizia ha risposto con cariche e lacrimogeni.

I disordini più gravi sono avvenuti a Rennes, dove un gruppo di giovani ha tentato di entrare nel centro storico della città, bloccato dalle forze dell’ordine che hanno sparato gas lacrimogeni e caricato. Solo qui sono stati eseguiti 17 fermi. Almeno altri 5 a Parigi, dove sono stati feriti due poliziotti (di cui uno è grave), come anche a Tolosa.

A Nantes si è ripetuta una scena simile, quando gli agenti hanno bloccato una delle vie che portano al centro cittadino con un camion-cisterna dotato di cannoni ad acqua. I dimostranti hanno lanciato oggetti contro la polizia e hanno insultato gli agenti, che hanno risposto sparando gas lacrimogeni.

 

fonte: repubblica.it

 

Tanto di cappello ai cugini d’oltralpe, ci insegnano cosa significa combattere per i propri diritti! Chapeau!!

france1

Riot police officers clash with protestors during a demonstration held as part of nationwide labor actions in Paris, France, Thursday, May 26, 2016. French protesters scuffled with police, dock workers set off smoke bombs and union activists disrupted fuel supplies and nuclear plants Thursday in the biggest challenge yet to President Francois Hollande's government as it tries to give employers more flexibility (AP Photo/Francois Mori)
Riot police officers clash with protestors during a demonstration held as part of nationwide labor actions in Paris, France, Thursday, May 26, 2016. French protesters scuffled with police, dock workers set off smoke bombs and union activists disrupted fuel supplies and nuclear plants Thursday in the biggest challenge yet to President Francois Hollande’s government as it tries to give employers more flexibility (AP Photo/Francois Mori)