Henryk Ibsen


 

 

immagine presa dalla rete
immagine presa dalla rete

 

 

L’Albatros
L’albatros vive solamente ai confini della terra:
l’ho saputo da un vecchio marinaio.
Tuffa le sue grandi ali nella schiuma del mare
e scivola sulle onde senza mai attraversarle.
Discende e risale col mare.
Tace quando il tempo è bello, ma grida durante la tempesta.
Come il sogno, è sospeso fra il cielo e l’abisso,
così questo uccello non nuota e non vola.
Più pesante dell’aria e più leggero dell’onda,
uccello poeta, uccello poeta,
ecco il tuo destino.
Ma il doloroso è che pei sapienti
queste sono favole di marinaio.

 

Henryk Ibsen

Annunci

2 pensieri su “Henryk Ibsen

  1. Metafore, allusioni?
    Forse, di certo alcuni aspetti della Natura, celano i principi dell’Universalita’.
    Questo quadro di ampio respiro, solare, di Ibsen, appena velato da una tarda ombra,
    definisce e caratterizza l’incerto, ineffabile equilibrio fra i vari Elementi e le creature, entro un gioco di movimenti, contatti, e perchè no, occupazioni, Professioni addirittura.
    Nulla di così accennante ad un Preludio dell’albatros di Baudelaire.
    In quel Frangente, è l Raffigurazione Sacra della Caduta di Dio: il figlio Prediletto.
    I suoi Voli Morali, cosa son Oggi?
    Irrisioni, Ferite.
    Il suo Corpo, Flagellato, Seviziato, Precipitato da un Balcone( senza neppur attendere la Maturazione dell’Angelo, ai Canonici 33 anni).

    Senza Fortuna…

    Liked by 2 people

..dimmi ciò che pensi.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...