Alexis de Tocqueville…..la vera Democrazia diretta dove l’Uno vale Uno!!


 

È ad incasellarsi nel dogma, nella cieca certezza di aver conquistato la verità in assoluto che si perde il significato della libertà: senza di essa l’uomo non è uomo e il pensiero non è pensiero.”

Alekos Panagulis

 

democrazia-voltaire

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

„Agli uomini per i quali la parola «democrazia» è sinonimo di rivoluzione, anarchia, distruzioni, stragi, ho tentato di dimostrare che la democrazia poteva governare la società rispettando le fortune, riconoscendo i diritti, risparmiando la libertà, onorando la fede; che se il governo democratico sviluppava meno di altri talune belle facoltà dell’animo umano (rispetto al governo aristocratico), recava tuttavia benefici grandi; e che, forse, la volontà di Dio era di diffondere una felicità parimenti mediana per tutti, e non di rendere alcuni estremamente felici e pochi soltanto quasi perfetti. Ho inteso anche ricordare loro che, quale che fosse l’opinione di ognuno a tal riguardo, non era più tempo di deliberare, poiché la società si veniva sviluppando in una certa direzione e li trascinava con sé, tutti, verso l’uguaglianza di condizioni, sì che non restava da far altro che scegliere tra mali inevitabili. Il nostro problema, oggi, non è affatto di sapere se si può instaurare un regime democratico o un regime aristocratico, ma di scegliere tra una società democratica che progredisca senza grandezza ma con ordine e moralità, e una democrazia disordinata e depravata, in preda a furori frenetici o sottoposta a un giogo più greve di tutti quelli che hanno oppresso gli uomini dalla caduta dell’impero romano fino a oggi.

 

Alexis de Tocqueville

Annunci

8 pensieri su “Alexis de Tocqueville…..la vera Democrazia diretta dove l’Uno vale Uno!!

  1. Se la Democrazia rimane borghese, anche nelle forme più oneste è sempre il governo di una minoranza sulla maggioranza (cioè un’Oligarchia). La Democrazia deve partire dal Popolo, come poteva esserlo in certi esempi passati tipo i Soviet. Comprendo che tutti non siano pro Comunismo ma quell’esempio è sempre calzante!
    Citando Bakunin per esempio; Bakunin sosteneva che la Monarchia assoluta è un governo che frega il Popolo a nome di una casta di nobili ma la Repubblica borghese è una forma di governo che frega il Popolo nel nome del Popolo stesso. Una posizione che ho sempre condiviso.

    La Democrazia va bene come sistema politico ma se viene messa assieme al Capitalismo, perde di valore e diventa preda della finanza e dei poteri forti. Ecco perchè sarebbe necessario un cambiamento. Pochi però, sono pronti a farlo…almeno per adesso!

    Ciao Nico!

    Liked by 2 people

      1. Mica sono Errico Malatesta ahahahah
        Il punto è che rimane, come sempre, una questione di Coscienza critica.

        Per il resto, cerco sempre di spiegare le mie posizioni evitando di attaccare come facevo un tempo…provo a fare l’educatissimo ahahahah 😉

        Liked by 1 persona

  2. cari, spero di non essere molesta, ma la frase riportata sulla “lapide”, oltre ad essere una delle due varianti dell’originale “I disapprove of what you say, but I will defend to the death your right to say it” (“Disapprovo quello che dite, ma difenderò fino alla morte il vostro diritto di dirlo”), è della scrittrice britannica Evelyn Beatrice Hall, meglio nota con lo pseudonimo di Stephen G. Tallentyre, ottima saggista passata alla storia come autrice della biografia di Voltaire del 1906, “The Friends of Voltaire”…
    spesso la frase è stata ed è ancora accreditata a Voltaire, ma è di Miss Evelyn, come affermato da lei stessa in una lettera del 9 maggio 1939, pubblicata nel 1943 nel tomo LVIII dal titolo “Voltaire never said it” (pp. 534-535) della rivista “Modern language notes”, Johns Hopkins Press, 1943, Baltimore.

    «The phrase “I disapprove of what you say, but I will defend to the death your right to say it” which you have found in my book “Voltaire in His Letters” is my own expression and should not have been put in inverted commas. Please accept my apologies for having, quite unintentionally, misled you into thinking I was quoting a sentence used by Voltaire (or anyone else but myself).»

    ..per il resto…nulla da eccepire cari 😉
    buona serata a tutti…

    Liked by 4 people

    1. Si è vero. Il mio professore di lettere e storia della 5 superiore, ci fece una lezione su quello che riporti nel tuo commento.

      Ciao! Ancora aspetto la tua età, dont worry che non ho fretta ahahah

      Mi piace

..dimmi ciò che pensi.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...