Giuseppe Ungaretti


 

 

Egon Schiele  - Donna con calze nere -  ( olio su tela)
Egon Schiele – Donna con calze nere – ( olio su tela)

 

 

Danni con fantasia  (1928)

 

Perché le apparenze non durano?

Se ti tocco, leggiadra, geli orrenda,
Nudi l’idea e, molto più crudele,
Nello stesso momento
Mi leghi non deluso ad altra pena.

Perché crei mente, corrompendo?

Perché t’ascolto?

Quale segreto eterno
Mi farà sempre gola in te?

Ti inseguo, ti ricerco.
Rinnovo la salita, non riposo,
E ancora, non mai stanca, in tempesta
O a illanguidire scogli,
Danni con fantasia.

Silenzi trepidi, infiniti slanci,
Corsa, gelose arsure, titubanze,
E strazi, risa, inquiete labbra, fremito,
E delirio clamante
E abbandono schiumante
E gloria intollerante
E numerosa solitudine,
La vostra lo so, non è vera luce.

Ma avremmo vita senza il tuo variare,
Felice colpa?
Giuseppe Ungaretti

Annunci

24 pensieri su “Giuseppe Ungaretti

  1. Sei sempre stato l’Uomo piu’ Fine, su di un piano diverso dallo squisito Artemisio , attratto, immagino, piu’ da affetti familiari, sicurezze lontane dalle mie intemperanze, ambigue preposizioni.
    All’inizio, causa la mia innata diffidenza, supportata da esperienze poco esaltanti, non capivo tanta Gentilezza disinteressata, soprattutto alla luce di tanta riservatezza, tatto, scambiata per Timidezza .
    Non volevo storie d’amore, vista la Stoccata infertami di Ercole al quale confessai la mia imperfezione fisica,
    non accettata che parzialmente; neppure volevo illuderti: non sono la tipa da usare gli uomini come cani amici da passeggio .
    E’ giusto che l’ammetta: mai Tu mi scrivesti in privato e tre ore dopo buttata in Piazza, nuda, dicendo: guardate il fenomeno, il grosso Clitoride.
    Osservo e lo ammetto di Nuovo: Tu sai Osservare, descrivere, così come sono.
    Senza Amore, vedono quello che Desiderano e non posso Offrire.
    L’Immagine di Schiele, è Completa, in ogni Dettaglio.
    Ben mi ritrae e dona Corpo ai Tormenti Pazienti di Ungaretti.
    Il solo Ungaretti?

    Liked by 4 people

    1. Salve Scintillina, sei invitata nel mio blog. Quando vuoi… 😉
      Comunque, non preoccuparti per il fatto che devo maturare anzitempo…a 24 anni si è già adulti in quanto si sceglie ciò che vogliamo essere per il resto della vita. Ho scelto da un po’ e non mi è affatto dispiaciuto…sinceramente! Ho i miei percorsi.

      È bella la gioventù e mi diverto tantissimo…ma ho pure i miei tanti momenti seri.

      Un saluto dai.

      Adelfo Nenci

      Liked by 1 persona

    1. ….sempre meglio variare che restare immobili in noi stessi…Schopenhauer aveva una certa idea sulla nostra immobilità 😀

      „Gli uomini somigliano a orologi che vengono caricati e camminano, senza sapere il perché; ed ogni volta che un uomo viene generato e partorito, è l’orologio della vita umana di nuovo caricato, per ripetere ancora una volta, fase per fase, battuta per battuta, con variazioni insignificanti, la stessa musica già infinite volte suonata.”

      Notte caro Franz..

      Liked by 2 people

..dimmi ciò che pensi.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...