Eugenio Finardi….Musica Ribelle.


 

poesia in musica

 

Musica ribelle” è uno dei brani più noti di Eugenio Finardi. Pubblicata nell’album “Sugo” del 1976, la canzone vuole sottolineare quel cambiamento che la musica italiana ha vissuto proprio in quegli anni grazie ai grandi cantautori che riuscivano, con la forza delle parole, a smuovere gli animi di una generazione spesso oppressa dal sistema. L’epoca delle rivolte, delle rivoluzioni, dei contrasti generazionali, tutto questo rappresenta la musica “ribelle”, non più solo canzonette d’amore, quindi, ma musica capace di penetrare nella mente dei ragazzi e di scaturire pensieri e riflessioni. Una musica capace di portare messaggi importanti per la crescita dei giovani di allora. Un periodo storico particolare del nostro Paese e decisivo per la crescita della nostra musica dove si inizia a diffondere l’amore per il cantautorato di qualità e l’Italia lancerà i più grandi esponenti di questo movimento. (cit.)

 

 

Musica Ribelle

Anna ha 18 anni e si sente tanto sola
ha la faccia triste e non dice una parola
tanto è sicura che nessuno capirebbe
e anche se capisse di certo la tradirebbe
E la sera in camera prima di dormire
legge di amori e di tutte le avventure
dentro nei libri che qualcun altro scrive
che sogna la notte, ma di giorno poi non vive
E ascolta la sua cara radio per sentire
un po’ di buon senso e voci piene di calore
e le strofe languide di tutti quei cantanti
con le facce da bambini e con i loro cuori infranti
Ma da qualche tempo è difficile scappare,
c’è qualcosa nell’aria che non si può ignorare
è dolce, ma forte e non ti molla mai
è un’onda che cresce e ti segue ovunque vai
E` la musica, la musica ribelle
che ti vibra nelle ossa
che ti entra nella pelle
che ti dice di uscire
che ti urla di cambiare
di mollare le menate
e di metterti a lottare
Marco di dischi lui fa la collezione
e conosce a memoria ogni nuova formazione
e intanto sogna di andare in California
o alle porte del cosmo che stanno su in Germania
E dice:”Qui da noi, in fondo, la musica non è male,
quello che non reggo sono solo le parole”.
Ma poi le ritrova ogni volta che va fuori
dentro ai manifesti o scritte sopra i muri
Ed è la musica, la musica ribelle
che ti vibra nelle ossa
che ti entra nella pelle
che ti dice di uscire
che ti urla di cambiare
di mollare le menate
e di metterti a lottare

 

 

Eugenio Finardi

Annunci

5 pensieri su “Eugenio Finardi….Musica Ribelle.

    1. Davvero cara Silvia, sarà forse un momento passeggero di malinconia,
      chissà, comunque il quel periodo tanti di noi hanno dato l’anima per poter cambiare il sistema…. ma così non è stato e tanti ci hanno rimesso il bene più prezioso, la vita, a loro il mio tenero ricordo con questo brano.
      Ti abbraccio, notte serena..

      Liked by 1 persona

  1. Un brano che ho tanto amato perchè all’epoca, lo associai a quella spinta progressista che noi giovani di allora, tentammo di dare al “sistema”, sia per avere più spazio di libertà, sia per avere quelle riforme in linea con il cambiamento culturale in atto e che i tempi richiedevano.
    Bei tempi Nico, grazie per avermi fatto sognare ancor prima di addormentarmi.
    Buonanotte.

    Artemiso

    Liked by 1 persona

..dimmi ciò che pensi.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...