Fernando Savater…..Etica per un figlio


 

immagine presa dal web
immagine presa dal web

 

 

Etica per un figlio

Fernando Savater, filosofo contemporaneo di nazionalità spagnola, nel suo “Etica per un figlio” parla a suo figlio del bene e del male con passione e allo stesso tempo con humor. Savater in effetti ha riscosso un gran successo per la semplicità usata nell’elaborare le sue tesi, proprio con quel linguaggio che un padre adotterebbe con il figlio adolescente. In quest’opera non si trattano argomenti “ scottanti ” della nostra epoca, quali la droga, la violenza o la clonazione, ma il padre vuol semplicemente dare al figlio delle istruzioni utili che gli potranno servire per la sua vita futura, indipendentemente dal fatto che il ragazzo possa essere d’ accordo o meno.

Savater affronta l’argomento dell’etica, materia definita da lui stesso molto importante poiché grazie ad essa si è in grado di comprendere che cosa sia giusto o sbagliato non solo per i nostri interessi personali, ma anche per gli interessi della collettività. Per argomentare ed esporre le sue tesi egli usa una gran varietà di esempi tratti dalla vita di tutti i giorni, in questo modo evita di ricorrere a termini troppo specifici e quindi di annoiare con un linguaggio poco comprensibile.

Egli definisce l’etica come una scienza che si occupa di capire come gli uomini debbano vivere al meglio la loro vita, affrontando i problemi a cui sono sottoposti giorno per giorno; tuttavia la definisce una scienza differente da tutte le altre poiché per ogni individuo il vivere al meglio la propria esistenza può essere interpretato in modi diversi, a seconda della sua cultura, posizione sociale, modo di pensare ecc. L’unica cosa che accomuna tutte le visioni della vita è il fatto di essere portati a compiere delle scelte quotidianamente.

Una seconda distinzione che egli opera riguarda la libertà, elaborando due modi di vedere ben distinti fra di loro: per prima cosa noi non siamo liberi di decidere che cosa ci succede, ma siamo liberi di decidere che cosa fare solo una volta che è successa una cosa. Il secondo punto di vista è che l’uomo può decidere di fare quello che vuole, ma questo non ha niente a che vedere con il fatto che ci riesca oppure no.

Una persona che agisce seguendo la propria coscienza è sempre una persona responsabile, in quanto, se la sua scelta si dovesse rivelare sbagliata, avrebbe il coraggio di uscire allo scoperto e ammettere il proprio errore; mentre una persona che non tiene conto della sua coscienza, anche se riesce ad ingannare gli altri, non sarà mai in pace con se stesso, che è la cosa principale per vivere bene. Per curarsi bene del rapporto con gli altri, bisogna sempre cercare di mettersi al posto dell’interlocutore.

L’autore in seguito comincia a parlare del piacere e più in particolare del sesso che, secondo il suo punto di vista, rappresenta la forma massima di piacere che un uomo (o una donna, ovviamente) può provare. Infatti spiega subito al figlio che non vede niente di brutto in due persone che fanno sesso; la cosa che però non ritiene giusta è che ormai in molti che adoperano questa forma di piacere spesso, per fare del male ad un’altra persona, senza tenere conto dei suoi sentimenti. Savater in fine riprende il discorso dell’etica, dicendo che:serve, anche a farci capire che vivere è la cosa più bella che ci potesse capitare, quindi fa indirettamente una denuncia a coloro che vogliono suicidarsi; infatti in seguito affermerà che se dovesse scegliere fra sopportare atroci sofferenze durante la vita e morire sceglierebbe il vivere, poiché, egli dice, “ il mio obiettivo è godere e non soccombere ”.

Dopo questi due avvisi l’autore cerca di fare un difficile collegamento fra l’etica e la politica, anche se sotto il profilo dell’etimologia l’etica serve per farci prendere delle decisioni che ci permettano di vivere bene, la politica invece deve occuparsi di organizzare la società secondo le scelte compiute, quindi sono simili, per quanto riguarda il significato. Le differenze invece sono che l’etica si interessa del bene del singolo, mentre la politica si occupa del bene della collettività, quindi sotto questo aspetto sono diversissime.

 

Federico De Fronzo

Annunci

..dimmi ciò che pensi.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...