Arthur Schopenhauer … la saggezza del Vivere!


 

immagine presa dal web
immagine presa dal web

 

 

DAL NOSTRO COMPORTAMENTO VERSO GLI ALTRI

 

“E’ stupefacente constatare con quanta facilità e rapidità, nella conversazione si rivelino l’omogeneità e l’eterogeneità dell’intelligenza e del carattere; ciò si avverte in ogni inezia. Anche se la conversazione riguarda le cose più impersonali e indifferenti, tra individui essenzialmente eterogenei pressoché ogni frase dell’uno spiacerà più o meno all’altro, qualcuna anzi lo irriterà. Invece gli individui omogenei sentono subito e in tutto una certa sintonia che, nel caso di una superiore omogeneità, ben presto confluisce in una perfetta armonia, arrivando addirittura all’unisono.
Con ciò si spiega, in primo luogo, perché la gente del tutto ordinaria sia tanto socievole e trovi dovunque così facilmente un’ottima compagnia: gente brava, buona, intelligente. Con le persone fuori dall’ordinario, accade l’inverso, tanto quanto più è spiccata la loro distinzione, sicché nel loro isolamento a volte essi possono davvero essere contenti di scoprire in un altro, la fibra a loro omogenea per quanto piccola sia! Ognuno, infatti, può essere per l’altro solo tanto quanto l’altro è per lui.

.
Gli spiriti veramente grandi, come le aquile, hanno i nidi solo nelle vette deserte.
In secondo luogo, da ciò risulta comprensibile come gli uomini spiritualmente affini si trovino così rapidamente come se fossero attratti tra di loro da un magnete, le anime simili si riconoscono da lontano.
Certo si avrà occasione di osservare quanto assai più spesso, tra gente che ha in comune la meschinità o che è scarsamente dotata; ma solo perché di gente simile ce n’è a legioni, mentre le nature superiori, eccellenti, sono per definizione gente rara.
Quindi in una grande associazione, costituita per fini pratici, due furfanti matricolati si riconoscono così prontamente come se inalberassero un’insegna, e quanto prima faranno lega per progettar frodi e tradimenti.

.
Analogamente, se immaginiamo per assurdo una grande comunità di persone, tutte molto sagge e intelligenti, con l’eccezione di due imbecilli, presenti nel gruppo, questi si sentiranno simpaticamente attratti l’uno dall’altro e ben presto ciascuno dei due si rallegrerà dentro di sé di aver incontrato almeno una persona ragionevole. E’ davvero sorprendente constatare come due individui, in specie quando si tratta di gente moralmente e intellettualmente arretrata. si riconoscano a prima vista, cerchino in tutti i modi di far conoscenza, e tutti giulivi si salutino amichevolmente come fossero vecchi conoscenti; tutto questo è così stupefacente che si è tentati di credere, secondo la dottrina buddista della metempsicosi, che quei due siano stati amici in una vita precedente”.

 

Arthur Schopenhauer

 

Annunci

26 pensieri su “Arthur Schopenhauer … la saggezza del Vivere!

  1. ..mi sono sempre trovata benissimo nella mia natura socievolissimamente asociale, ed ogni volta che rileggo questo passaggio, sorrido con una certa soddisfazione…
    ciò che mi diverte, tra l’altro, è che la maggior parte delle persone non si domanda neanche se facciano parte del gruppo degli eletti o degli imbecilli; ciò che a ben vedere per loro sembra contare esclusivamente, è il raggiungimento di uno stato di serenità e soddisfazione “ambientale”, del tutto distaccata dalla qualità oggettiva della stessa…
    ..grazie Nico caro, mi garbano parecchio questi spunti di riflessione… buona serata 🙂

    Liked by 3 people

    1. Consiglio anche a te come ho fatto con Giorgio, di leggere il Velo di Maya, libro interessante, scorrevole ma soprattutto intuitivo pur in presenza di scontate ma impercettibili diafore, endiadi e paronimie…
      Serena Notte.. 🙂

      Liked by 1 persona

        1. …assolutamente no, potresti iniziare con il Velo di Maya….un testo adatto ai neofiti del filosofo, facile da leggere e da assimilare, ci sono degli interessanti riferimenti alla filosofia orientale…provaci!

          Liked by 1 persona

    1. Di solito soggetti simili si attraggono non per compensazione ma per empatia, non a caso la presenza di fiducia reciproca, di un pensiero simile, o dell’uso dello stesso linguaggio, fanno pensare più ad una sorta di empatia piuttosto che di compensazione, anche perchè la compensazione induce a pensare che uno dei due abbia facoltà superiori all’altro e un linguaggio diverso, fosse così non saremmo qui a discuterne in quanto non sarebbero soggetti simili.
      Quindi si possono attrarre solo soggetti simili o che aspirano a diventare simili, perché in base alla legge di attrazione, per attrarsi due corpi devono vibrare alla stessa frequenza.

      Solo una mia opinione..
      Ciao.. 🙂

      Liked by 1 persona

      1. ..ero passata per un arrivederci, e invece noto questo commento così superficiale…. che ti succede Nico?
        ..indipendentemente dalla risposta alla bella signorina 😉 , i piani su cui metti l’empatia e la compensazione sono totalmente sballati, per dirla come il mio nipotuzzo 😀

        Liked by 2 people

          1. argomentazioni o meno, è proprio il concetto di base che esprimi che non condivido…
            il fatto che tu esprima la tua opinione la rende degna di rispetto, come ogni opinione, ma non la pone automaticamente come condivisibile, così come la mia d’altronde;
            nello specifico, potrei tranquillamente dire che l’empatia sta alla compensazione come l’innamoramento sta all’amore…. è necessaria la prima per desiderare di rapportarsi (di qualunque genere di rapporto si tratti, amicale o sentimentale), ma è sulla seconda che si basano la solidità e la durata….
            la compensazione non presuppone una superiorità e una inferiorità, bensì due diversità che, opportunamente dosate, conducono all’equilibrio perfetto…
            la similitudine ci spinge a desiderare di approfondire la conoscenza, usando sì lo stesso linguaggio, alla ricerca del pensiero comune, ma donando la propria fiducia all’altro su basi di gran lunga più solide dell’empatia…. ad esempio, quante volte, di primo acchitto, ti sei sentito in empatia con qualcuno che poi si è dimostrato un bluff? e tu hai concesso subito la tua fiducia al fortunato? ..io non credo Nico, ma questa è una mia opinione, basata su di una conoscenza virtuale, per carità, ma espressa con tutta l’attenzione del caso, in quanto non ho saune che mi aspettano…

            Liked by 2 people

            1. Non ho parlato di esseri superiori o inferiori, ma di facoltà superiori come potrebbe essere la sensibilità, la cultura, il coraggio, il controllo di se stesso, la forza morale, la purezza, la libertà dall’invidia e molte altre, quindi esistono diverse qualità che rappresentano l’uomo, le stesse che daranno luogo all’attrazione verso altri con qualità simili.
              Anche il linguaggio ha una sua forma di empatia, quello di una persona colta rimarrà di difficile comprensione per la persona semplice che sarà attratta dal colto linguaggio è vero, ma visto che l’attrazione è un sentimento biunivoco, dovrà esserci da ambo le parti altrimenti non sarà empatia ma opportunismo, calcolo o compromesso.
              Mi torna in mente Rifkin che scoprì i cosiddetti “neuroni specchio”, quelle particelle che fanno in modo che si crei l’empatia, e cioè quel mettersi nei panni dell’altro per sapere cosa pensa e come reagirebbe in determinate situazioni, questo fattore costituisce un importante fattore di sopravvivenza in un mondo in cui l’uomo è in continua competizione con altri altri uomini, parlando per metafora si potrebbe dire che un cavallo non potrà mai essere una giraffa e un’oca non potrà mai vestire i panni di un coniglio…. 😀 😀

              Serena Notte.. 🙂

              Liked by 1 persona

..dimmi ciò che pensi.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...