Riflessioni Personali……la provocazione!!


 

Ogni tanto è meglio lasciare da parte i sogni e tornare alla realtà, quella realtà che per poche persone significa continuare a sognare e per tutte le altre invece, significa fare i conti ogni fine mese con la crisi economica.

Voglio scuotere le vostre coscienze con una provocazione, per farlo scelgo il personaggio che più incarna il denaro e il suo sperpero, spero vi faccia riflettere le parole di quest’uomo che tutti vorrebbero come migliore amico e le donne ahimè, come amante!

Nico (max weber)

Lui è Flavio Briatore e questo il suo pensiero sulla povertà!

immagine presa dal web

 

 

 

 

Flavio Briatore: “Non so come si possa vivere con 1300 euro al mese. Al Sud sono rimasti solo gli sfaticati”

Da che mondo è mondo, ci sono sempre stati i ricchi e i poveri, anticamente la vita di un povero oscillava intorno ai quaranta anni. Con il trascorrere dei secoli i poveri hanno fatto gli anticorpi, si sono irrobustiti, con grande disperazione dell’INPS, adesso possono anche arrivare a ottanta anni e passa.
Ma poi cos’è un povero?
Per me è povero chi rovista negli scarti dei supermercati, tra i bidoni dell’immondizia.
Per chi possiede un piccolo appartamento e una macchina di media cilindrata, è povero nei confronti di quello che ha il SUV e casa di 120 metri quadri e così via, a salire.

Domanda: secondo Briatore, che è ricco e basta, chi è il povero?

Sicuramente chi ha una rosticceria, un piccolo bar o una qualunque attività artigianale. Lui che ha il culto dei soldi, ha criticato la Liguria perché non era come la costa Smeralda, perchè se non hai locali costosi la gente non viene”, senza pensare che nei locali costosi vanno solo i paperoni, e che non è che siano un’infinità.
Quindi, fai dieci locali chic, in cui lavorano cento persone, contro le centinaia di attività attuali in cui, al contrario, lavora una moltitudine biblica di gente.
Ma lui è fatto così, con il prosciutto fa gli involtini per i cani, e lo champagne lo USA per fargli fare il ruttino.

Non meraviglia la dotta esternazione in cui, riferendosi alla flax tax, dice che: ” In Italia ci sono anche troppi poveri, e i poveri non hanno mai dato lavoro a nessuno
Come concetto di base non significa proprio niente, ma fa girare lo stesso le scatole.
Il povero proprietario della rosticceria davanti casa mia, dà lavoro a tre persone. Il povero proprietario del bar a due, e gli artigiani molto spesso si uniscono formando piccole cooperative con dipendenti.

Sghignazza Briatore sui poveracci che possono fallire in qualunque momento, vuoi mettere con l’attività di un paperone?
Opperbacco, potrebbe aver ragione, certo, un banchiere è tutt’altra cosa.
Oh ma dimenticavo il MPS, se tutto fila liscio butterà sul lastrico tre o quattromila famiglie.
Briatore appartiene a quella vasta schiera di miracolati che ancora non hanno capito quanto il silenzio sia importante, vale oro.

 

p.s  Il piccolo Nathan Falco di sei anni, riceve da papà Flavio una “paghetta” di 1.300 euro a settimana. (fonte corsera)

 

fonte web

Annunci

31 pensieri su “Riflessioni Personali……la provocazione!!

    1. certo che sono sicuro, prima di scegliere la prezzemolina Gregoracci, Briatoreera ambito da molte “femmine” per il suo……portafoglio, ah! le donne di oggi 😦

      Mi piace

  1. Io non lo vorrei nemmeno come zerbino nella stalla un deficiente del genere! Il vero povero é colui che non ha l’amore e la serenità:si può vivere anche con poco ed essere felici. La vera ricchezza non sta in quello che si possiede,ma nel cuore e nell’anima. Uno come lui,che vive di apparenze e di conti,sarà davvero felice?Saprà amare davvero? E soprattutto é convinto di essere amato dalla moglie per quello che é e non per i soldoni (ricordiamo che l’ha conosciuta su un sito per escort di lusso,dicono)? Se amasse suo figlio gli insegnerebbe il valore di guadagnarsi i soldi e conquistarsi le cose col lavoro

    Liked by 1 persona

    1. ..per tutte coloro che si sono accostate a questo personaggio, quello che contava non erano i Valori o l’Etica, ma un bel pacco di soldi!
      Io non mi meraviglio più di tanto, la materialità delle cose ha preso il posto dei veri sentimenti, cosa possiamo aspettarci da un mondo che rinnega i Valori sociali? Nulla…
      Ciao Lakota 🙂

      Liked by 1 persona

  2. Hai messo la foto giusta, gli rende proprio giustizia. Il bello è che tanti di quei “poveracci” che lui così ama lo apprezzano e vorrebbero essere come lui invece di prenderlo a schiaffi ogni volta che lo incontrano, è per questo che siamo dove siamo. Del resto non siamo uno stato briatorizzato? Ci hanno convinto che la progressività dell’Irpef è un’ingiustizia; che ciascuno deve essere imprenditore di se stesso; dopo decine di condoni si introduce la flat tax, come nelle migliori repubbliche delle banane, per attirare i ricconi (che daranno lavoro secondo Briatore? Daranno un bel cavolo, dico io: risparmieranno tasse e si faranno gli affari loro, altro che lavoro). Ha ragione Briatore: è molto difficile vivere con 1.300 euro al mese, e per quelli che non hanno nemmeno quelli addirittura impossibile. Draghi proprio ieri invitava ad aumentare i salari (Draghi!!! Ca…o!!! Non Renzi o Bersani o D’Alema o Nicky il mammo!!!). E allora facciamo in modo che Briatore sia contento: togliamo i soldi a lui, aliquota al 75% come in Francia, e alziamo quei 1300 euri ridicoli! Se non gli sta bene vada all’estero, io non piangerò…

    Liked by 1 persona

    1. ..Quoto tutto quello che hai scritto Giorgio, è anche vero però che un piccolo artigiano viene fatto fallire per poche migliaia di euro mentre una banca o una grande azienda può permettersi di truffare migliaia di risparmiatori e continuare ad operare come se nulla fosse….
      C’è forse qualcosa che non va in questo sventurato Paese governato da un partito di sinistra?
      Cosa siamo diventati noi cittadini, cavie su cui sperimentare la sopportazione di tante ingiustizie ?
      Sono stanco di tutto, anche degli stessi Italiani che fanno finta che tutto vada bene, stanco di chi non vuole urlare la rabbia, stanco di quelli che aspettano il cambiamento senza muovere un dito, aspettando però che lo facciano gli altri
      Ho voglia di mollare, ho voglia di lasciare questo paese a cui ho dato tanto senza avere nulla in cambio, mi manca tanto la carezza del mare Giorgio.

      La barca è quasi pronta dopo un periodo di carenaggio, sarà in acqua appena dopo Pasqua e chissà, forse mollerò la cima per ritrovare il piacere della libertà, il mare Giorgio, il mare!!!
      Scusami per questa confidenza.

      Ciao caro…

      Liked by 1 persona

      1. Qualcosa che non va c’è sicuro… assomiglia a quello solito: se rubi un pollo vai in galera, se rubi milioni ti fanno cavaliere. Gli italiani si sveglieranno? Mah, non credo. Da venticinque anni ricercano sempre le soluzioni miracolistiche… Berlusconi… ora Grillo… forse un bel viaggio in barca non è sbagliato! Buona notte Nico!

        Liked by 1 persona

    1. ..i soldi possono darti tutto, fama, successo e potere, ma non la cultura…
      Personaggi come Briatore è meglio stiano in silenzio piuttosto che aprire bocca e dire scemenze…
      Grazie per il passaggio Aria 🙂

      Liked by 1 persona

    1. …molti arricchiti hanno fatto questa fine, ne conosco personalmente un paio, già miliardari nei primi anni ottanta, oggi vivono in un piccolo appartamento e girano in utiliataria….non sempre il vento arriva da babordo, può anche trovarti impreparato arrivando da tribordo e allora sono guai….
      Ciao e buon vento Fabio 🙂

      Liked by 1 persona

  3. Penso che in un sistema a tassazione progressiva giusta (= “come dico io”), i paperoni come Briatore abbasserebbero la cresta, e i ‘poveri’, piccoli imprenditori o dipendenti, avrebbero molti, m amolti più sgravi fiscali e forse anche finanziamenti per vivere meglio, rilanciare i consumi, creare quei posti di lavoro che Briatore non vede e anche per fare impresa in modo onesto e proficuo.
    Certo, i super-ricchi dovrebbero rinunciare alla loro super-ricchezza, ma per me non sarebbe affatto un problema, e sono sicuro non sarebbe un problema nemmeno per la maggioranza degli italiani.

    Liked by 1 persona

  4. Allora….uno dei tanti esempi che rende evidente come i cosidetti “pidocchi rifatti” siano molto peggio dei veri ricchi per dinastia…..ora si da delle arie perché le cose gli sono andate bene, solo per questione di fortuna, pensare che fu proprio suo padre che lo bocciò in 5 elementare perché era un disastro! Poi scelse Geometri solo perché gli avevano detto che era la scuola più facile e ciò nonostante fu bocciato 2 volte anche lì! Quindi di certo non si può dire che fosse una gran cima! Però è stato lungimirante e gli affari gli sono andati bene, quindi beato lui, ma penso che la supponenza verso i normali lavoratori sarebbe proprio il caso che la smettesse. Mi spiace solo per suo figlio, perché al di là di quello che può sembrare una fortuna, suo padre gli sta rovinando la vita!

    Liked by 1 persona

    1. …personaggi come Briatore non dovrebbero avere così tanta stima, eppure le nuove generazioni lo prendono a modello di vita, fama, successo e soldi, e già, i soldi contano molto al giorno d’oggi e i ragazzi lo hanno capito (purtroppo) !!

      Notte Silvia..

      Mi piace

        1. ..per molti di questi personaggi, pecunia non olet come disse Svetonio più di duemila anni fa, come vedi cara Silvia, nel tempo l’uomo non ha mai perso il senso degli intrallazzi per fare soldi.
          Buona serata..

          Mi piace

    1. In un sistema come il nostro, avere denaro significa avere potere, quello che mi sfugge è il perché non ci chiediamo mai come certi personaggi hanno potuto fare così tanti soldi, accettiamo tutto come fosse normalità, non pensando che per accumulare ricchezza, occorre ridurre in povertà molti altri.
      Ciao Ale, buona pasquetta 🙂

      Liked by 1 persona

..dimmi ciò che pensi.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...