Riflessioni personali…..perchè Gianni Zonin & C. non sono in galera?


Proprio l’altro ieri si parlava di questo ennesimo esproprio di massa, qui

Il Presidente della Popolare di Vicenza

 

 

 

24 GIU 2017 15:19 dagospia.it

CON QUESTI “BANCHIERI” CI LAMENTIAMO DEI FORESTALI CALABRESI? – PER DICIANNOVE ANNI, GIANNI ZONIN E’ STATO ALLA GUIDA DELLA DISTRUTTA POP VICENZA E FINORA HA AVUTO SOLO UNA SANZIONE DALLA CONSOB – LA BANCA CHIEDE A LUI E AD ALTRI 31 DIRIGENTI 2 MILIARDI DI RISARCIMENTO MA L’AZIENDA VINICOLA DI FAMIGLIA, TRA LE MAGGIORI D’EUROPA, NON È PIÙ SUA: HA INTESTATO TUTTO AI FIGLI E LUI E’ NULLATENENTE…

E’ cosi che la fanno franca, proprio ieri mi domandavo come mai la magistratura non avesse sequestrato tutti i beni entro il terzo grado di parentela di questo signore, troppo tardi, purtroppo per NOI!!

Annunci

13 pensieri su “Riflessioni personali…..perchè Gianni Zonin & C. non sono in galera?

  1. non mi sento di condividere le tue richieste “forcaiole”, passami il termine…
    è assolutamente illegittimo sequestrare i beni di chi non è accertatamente correo dei peccati del padre o del nonno o di un suo stretto parente; piuttosto, urge una norma duplice che preveda che chi riveste cariche pubbliche non possa nel frattempo né movimentare gli assetti strutturali del proprio patrimonio precedente l’inizio della carica, né movimentare a favore di alcuno i beni accumulati durante la carica stessa, beni per i quali rimane unico responsabile vita natural durante…..

    Liked by 2 people

    1. Non sono forcaiolo, ma non mi piacciono le furberie dei tanti Italiani che intestano i loro beni frutto di “malversazione” (uso un termine leggero) a figli, mogli e parenti stretti.
      Visto che esiste il sequestro preventivo dei beni per coloro che si macchiano di eventuli delitti, mi sembra ragionevole agire una forma di tutela verso coloro che sono stati imbrogliati (altro termine leggero) , la legge lo permette, non mi invento nulla.

      Ti racconto una storia…
      Qualche anno fa, quindi prima del default di Banca Marche, ebbi per caso l’invito a partecipare ad una festa organizzata dal d.g. di quell’Istituto di cui volendo potrei fare anche il nome. Festa che si tenne nella propietà di campagna di questo signore, in occasione della vittoria dello scudetto di una famosissima squadra sportiva (non di calcio) di cui l’Istituto di Credito era sponsor principale.
      Una villa signorile di fine settecento, ristrutturata con le tecniche più avanzate, parco di circa tre ettari con alberi secolari da mozzare il fiato, piscina, campo da tennis e campo da golf, talmente un bel posto da rimanere estasiati per la tanta bellezza.
      Al momento del crac di questo istituto, questo signore insieme agli ultime due presidenti dello stesso, furono indagati per dissesto finanziario, embè la faccio corta, quella favolosa villa al momento del sequestro preventivo da parte dell’ A.G. era già passata di mano ad una società immobiliare Lussemburghese.
      Che dici, una questione di coincidenza oppure una questione di furbizia?
      Si sa, la legge è uguale per tutti, compresi i ladri di polli, ma non per quelli che rubano milioni di euro.
      Nel nostro paese occorre una giustizia che funzioni, soprattutto per i politici, i manager, e gli industriali evasori come quelli del Veneto.
      Ciao caro 🙂

      Liked by 1 persona

      1. infatti io non ho espresso né solidarietà né condivisione di italica furberia, non v’è traccia di questo nel mio commento; io so che le norme che tu richiami NON FUNZIONANO perché NON VENGONO APPLICATE causa mille eccezioni di merito, alcune anche legittime (non legali, nota bene): con ciò che propongo io, il problema viene risolto alla radice, semplicemente perché si IMPEDISCE a monte a chiunque di fare il furbo…..è più chiaro detto così?
        inoltre, se posso, ti consiglio di prestare maggiore attenzione alle persone di cui accetti gli inviti, a qualunque titolo:a volte può essere una leggerezza fatale….. buona serata

        Liked by 1 persona

    1. Molte volte non esiste colpa ma DOLO, non a caso coloro che gestiscono le banche si “spogliano” dei loro averi per restare in……mutande!!
      Ci ridiamo sopra, ma è la pura realtà, basterebbe una legge come ha detto Aro in un commento di ieri sera, che non permetta di modificare il patrimonio di coloro che occupano posizioni di comando nelle banche, nella politica e nelle aziende di stato, basterebbe poco, ma la politica non si è data mai la zappa sui piedi. 🙂 🙂
      Ciao Andrea

      Liked by 1 persona

      1. L’idea di Aro mi è giunta nuova, e mi è piaciuta, ma… è troppo di sinistra, almeno per un Paese in cui i socialisti (quelli che non rubavano, intendo) vivono in riserve come gli indiani d’america.

        Mi piace

        1. uno dei problemi spezza-ossa di questa ridicola “nazione”, è che anche le persone intelligenti come lei sembra essere, si adagiano sulla suddivisione -più che sepolta- di destra/centro/sinistra, in tutte le varie declinazioni ed eccezioni…..
          gradisco il suo complimento insito nell’accostarmi sia ai socialisti-che-non-rubavano che agli indiani d’america, indipendentemente dalla fine che entrambi hanno fatto, ma credo che ormai, al punto in cui si è, l’unica suddivisione sensata sia solo bene/male, e credo lei possa intuire il perché di tanto radicalismo… cordialità

          Liked by 1 persona

          1. Uhm, la ringrazio per la risposta, ma veramente volevo sottolineare la possibile reazione del nostro paese, non la mia. A me la sua idea è piaciuta molto e la sottoscriverei subito.
            Capisco poi le ragioni del radicalismo, ma sto seriamente considerando i benefici delle ideologie strutturate in opposizione al personalismo politico degli ultimi anni – e che ha prodotto solo danni e confusione.
            È praticamente impossibile trovare ideologie strutturate che si distacchino dagli archetipi reazionari/progressisti e che abbiano un minimo di coerenza.
            Personalmente sono più radicale solo quando si tratta di difendere la laicità dello Stato, o l’onestà che deve animare i suoi rappresentati, i suoi funzionari e i suoi cittadini.
            Cordiali saluti

            Mi piace

  2. Non preoccuparti Nico, i soldi ce li mettiamo noi! E Zonin continuerà a brindare con il suo vinaccio, che almeno gli vada per traverso. Tra l’altro temo che gli stiamo pagando anche la protezione, con tutte le minacce che avrà ricevuto!

    Liked by 1 persona

    1. Due cose Giorgio, personaggi come Zonin dovrebbero scontare la loro furbizia in carcere, come accadrebbe in quel paese che millanta di esportare democrazie ma in casi del genere avrebbe la mano pesante..
      in secondo luogo sono d’accordo con te nel qualificare come vinaccio la produzione vinicola di questo signore, e visto che ci siamo, posso dirti che sabato farò visita alla cantina “Il Pollenza” di un conoscente (Brachetti Peretti) per acquistare qualche bottiglia di buon vino, Angera di sicuro, prodotto con uve Ribona e un bel Porpora prodotto con uve Merlot e Montepulciano.
      Ci farò un post, sicuro! 😀

      Liked by 1 persona

..dimmi ciò che pensi.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...