Riflessioni personali……..Sincerità ed Onestà.


 

Sincerità e onestà

La sincerità riguarda soprattutto la sfera del dire, l’onestà soprattutto quella del fare. Si può essere sinceri e disonesti, come chi confessa di aver rubato. Si può essere onesti ma insinceri, come chi omette la verità ma non falsifica la realtà o ne abusa.

 

 

 

 

La vita va solo vissuta o anche pensata?

.
Emerge una riflessione sulla vita che va “non solo vissuta ma pensata e dedicata”
“Mi accorsi allora di una verità elementare ma decisiva: vivere non basta, perché la vita non va solo pienamente vissuta, va anche pensata e poi dedicata. Dedicare la vita a qualcosa, a qualcuno. Una vita può essere dedicata a persone, a imprese, a servire la patria e gli dei, a educare, a insegnare le arti o i mestieri, ai princìpi, a ricerche, a memorie. Tutto secondo la propria indole, capacità e sensibilità. A taluni è concesso dedicarsi totalmente a una persona e non oltre, altri a più persone, altri ancora alla città, altri, magnanimi, ai popoli; taluni a dedicarsi interamente a curare i retaggi ereditati dai loro padri, altri a curarsi in modo speciale delle generazioni che verranno; di taluni è compito dedicarsi all’universo, o ai mondi dell’arte, del pensiero, del culto. Taluni sembrano non curarsi di alcuno, appaiono chiusi in se stessi; e invece giovano al mondo, si dedicano ai beni impalpabili ma necessari. Ciascuno si dedichi secondo il suo rango e la sua misura, in una gerarchia naturale e forse soprannaturale”.

 

M.V.

Annunci

13 pensieri su “Riflessioni personali……..Sincerità ed Onestà.

    1. magari “guardarlo”…. la considerazione si avvita su se stessa, in quanto non solo una vita vissuta per essere tale deve essere prima pensata e dedicata, ma una vita solo sincera o solo onesta è comunque una vita abbozzata, ed è una scelta esistenziale che condividono solo le anime pavide…

      Mi piace

      1. ..molti vivono per abitudine, senza avere interessi o passioni, si limitano a sopravvivere, l’onestà per loro è dedicarsi al lavoro, mettere su famiglia e seguire le regole imposte…
        ah, dimenticavo, abbracciare anche il culto cattolico… 😀 😀

        Liked by 1 persona

    2. Comunque, siamo talmente abituati a ragionare a compartimenti stagni, da non capire che solo l’interezza dà spessore e valore… l’uomo medio oggi guarda ai mezzi valori ed ai mezzi sentimenti come un miglioramento rispetto alla misera norma….che tristezza, non si troverà mai così la forza di cambiare la propria vita, adagiati nel letto del meno peggio…. inshallah

      Liked by 1 persona

      1. ..tutto ha bisogno di tempo, il cucciolo per diventare adulto, il frutto per giungere a maturazione, la cottura del pane, o il controllo dell’impeto, il tempo ci insegna a fare le cose nella giusta misura, sarebbe troppo bello dire: Renzi vaffanculo e sparisse in due secondi, lo so che sarebbe bello ma non funziona così purtroppo.

        Liked by 1 persona

        1. verissimo, ma come tutte le cose vere, anche il tempo deve essere rispettato per quello che è e non “dilatato” o “ristretto” senza equilibrio, altrimenti il cucciolo diventa vecchio, il pane si brucia, il frutto marcisce, il controllo diventa immobilismo, e Renzi intanto si mangia la nostra vita…. esiste un tempo per seminare e uno per raccogliere, ma se quell’anno il tempo non è stato buono, non possiamo pretendere di saltare il raccolto e dargli altro tempo per vedere se migliora…si raccoglie quello che si può anche se non è la perfezione che avremmo voluto anche per i nostri sacrifici, altrimenti non rimane nulla da raccogliere….
          ci vuole molta saggezza a capire quando non è più il caso di aspettare oltre, perché mentre noi aspettiamo che il tempo lavori per noi, dimentichiamo sempre come presuntuosi che nel frattempo anche noi stiamo lavorando per lui, donando noi stessi…. la vita è una, e ci vogliono i contro coglioni per capire il momento in cui riprendersela prima che non resti davvero più niente…. saggezza e umiltà non più per aspettare, ma per riconoscere a se stessi il tempo di agire….
          e vaffanculo Renzi si, che certamente non sparirà subito, ma se tutti lo tagliamo fuori, non controllerà e non condizionerà più le nostre vite….
          Tutto questo, però, è sempre una scelta personale, e ti assicuro che troviamo ogni giorno mille scuse per non affrontare con coraggio le nostre scelte…..e allora pazienza, troveremo il cucciolo vecchio, il pane bruciato, e il frutto marcito, e ci domanderemo, inutilmente affranti, perché non abbiamo agito quando era il tempo di farlo…
          ….ecco perché i mediocri si illudono sempre di sapere il momento giusto, perché sono troppo pieni di se e accecati dalla visione unitaria del campo…. non si può salvare chi neanche si accorge che esisti, bisogna esserci per vivere le situazioni, non immaginarle solo nella propria testa, troppo comodo…
          Io non ho trovato aiuto e sostegno per liberarmi di Renzi, e alla fine ho deciso di andarmene, lasciare tutto e andarmene, perché oltre a Renzi anche l’immobilismo di comodo delle persone mi ha mangiato la vita, la fiducia, l’entusiasmo, i progetti… ho sbagliato a dare fiducia incondizionatamente, ma ho imparato per chi verrà dopo…sono lento, ma quando imparo poi non dimentico più

          Liked by 2 people

..dimmi ciò che pensi.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...