Riflessioni Personali……l’assenza di alcuni amici blogger!


 

Sulle vere amicizie, il famoso sociologo Zygmunt Bauman, così si espresse: (…) un Facebook-dipendente un giorno mi disse: ho fatto 500 amicizie e in un giorno: io non le ho fatte in 86 anni. Ma quanti amici può davvero avere un essere umano?. Risposta: 150. Non di più. È questo il Numero di Dunbar: ovvero, la quantità massima di persone che possono far parte del nostro paesaggio emotivo. Andare oltre sarebbe un esubero, uno spreco di tempo.

Per molti di noi il mondo virtuale non ha così poi tanta importanza, forse perchè nel virtuale le amicizie iniziano e finiscono anche in pochi minuti, a volte durano qualche settimana, altre ancora qualche mese. Quelle che vanno oltre  sono pochissime, sono quelle amicizie che maturano nel tempo, diventando alla fine pura empatia. Lo so, a molti di voi sembra impossibile che questo possa accadere, per me invece accade ed è questo il motivo per cui mi chiedo perchè a volte si preferisce “scomparire” senza lasciare traccia. Nessun giudizio su nessuno, ma, la mancanza a volte ci rende mutilati e rischia di farci abituare all’assenza, come disse  Schopenhauer, (…) le persone che non vediamo più, anche nel caso fossero i nostri più cari amici, si disseccano con il passare degli anni, poco per volta sino a diventare dei concetti.

Il mio appello è rivolto ai diretti interessati, ma anche a chiunque fosse in contatto privato con qualcuno di loro, fatemi sapere se stanno bene. Grazie!!

Nel lungo elenco dei blogger “scomparsi” che seguivo e che non scrivono più nulla da molto tempo, due in particolare ne sento la mancanza che mi crea ansia,  Piero e la cara Mistral sono assenti da più di un anno, cosa è successo!!

 

 

https://pietropontrelli.wordpress.com        Piero

https://ombreflessuose.wordpress.com       Mistral

 

 

Nico (max weber)

Annunci

Friedrich Nietzsche


 

 

 

Se in me è quella voglia di cercare, che spinge le vele verso terre non ancora scoperte, se nel piacere è un piacere di navigante: se mai gridai giubilante: “La costa scomparve”; ecco anche la mia ultima catena è caduta, il senza-fine ruggisce intorno a me, laggiù lontano splende per me lo spazio e il tempo, è bellissimo farsi trasportare dalle onde del mare alla ricerca di ogni dove, accompagnati dall’azzurro cielo e dalla voglia di perdersi.

Orsù…Coraggio Vecchio cuore, molla la cima, l’ignoto ti aspetta!
.

Friedrich Nietzsche

Charles Baudelaire


 

L’uomo non smette di giocare perché invecchia, ma invecchia perché smette di giocare. (G.B.Shaw)

 

 

 

« Ti invito al viaggio in quel paese che ti somiglia tanto. I soli languidi dei suoi cieli annebbiati, hanno per il mio spirito l’incanto dei tuoi occhi quando brillano offuscati. Laggiù, tutto è ordine e bellezza, calma e voluttà; il mondo s’addormenta in una calda luce di giacinto e d’oro; dormono pigramente i vascelli vagabondi, arrivati da ogni confine per soddisfare i tuoi desideri. »

 

 

Riflessioni Personali…….i giorni della memoria!


 

Ripensando alla condizione dei Palestinesi, oggi mi torna in mente una bella frase di ieri detta da Vittorio (Vik) Arrigoni…

Israele ha trasformato gli ospedali palestinesi in tante fabbriche di angeli. [… ] Quei corpicini smembrati, quelle vite potate ancora prima di fiorire saranno un incubo per tutto il resto della mia vita, e se ho ancora la forza di raccontare della loro fine è perché voglio rendere giustizia a chi non ha più voce, forse a chi non ha mai avuto orecchie per ascoltare. Restiamo umani.“

Oggi è il giorno della memoria, è un giorno buono per ricordare qualcosa di  importante.

Non sono un uomo perfetto, anzi, le mie imperfezioni sono talmente tante da annullare quel poco che faccio di buono, ma una cosa non ho mai fatto e mai farò, ESSERE DALLA PARTE DEL PIU’ FORTE!

Sono stanco di leggere la superficialità umana, ho deciso quindi di dedicare più tempo a me stesso e a tutti coloro a cui potrò regalare un sorriso, sarò assente dal blog per un pò di tempo per realizzare questo mio desiderio, finalmente lontano da questo mondo imbruttito,  sarò felice tra il mare e le stelle!

 

Au revoir mes amis!

 

 

Mio amato
Con la pace ho depositato i fiori dell’amore
davanti a te
Con la pace
con la pace ho cancellato i mari di sangue
per te
Lascia la rabbia
Lascia il dolore
Lascia le armi
Lascia le armi e vieni
Vieni e viviamo o mio amato
e la nostra coperta sarà la pace
Voglio che canti o mio caro ” occhio mio ” [luce dei miei occhi]
E il tuo canto sarà per la pace
fai sentire al mondo,
o cuore mio e di’ (a questo mondo)
Lascia la rabbia
Lascia il dolore
Lascia le armi
Lascia le armi e vieni
a vivere con la pace.

(poesia palestinese)

19-Gennaio-2018 – bimbo carbonizzato – conseguenze delle bombe al fosforo bianco-
bombardamento israeliano nella striscia di Gaza
rappresaglia israeliana nei pressi di Nablus